SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  La terribile ondata di maltempo che ha colpito la Costa Azzurra (11 morti e 7 dispersi al momento) ha causato, di conseguenza, delle restrizioni anche a livello di circolazione. Una quindicina di treni sono stati fermati e costretti a trascorrere la notte sul posto con tutti i passeggeri all’interno. Alla stazione di Nizza sono stati accolti oltre 500 turisti.

Cinque “treni bianchi” dell’Unitalsi, con a bordo circa 2500 italiani reduci da un pellegrinaggio a Lourdes, sono bloccati lungo la linea ferroviaria Francia-Italia (poco prima di Cannes) a causa dell’alluvione che si è verificata in Costa Azzurra. Tra questi ci sono anche un centinaio di sambenedettesi.

“I pellegrini, tra i quali numerosi malati e alcuni in lettiga, stanno bene” ha riferito all’Ansa il presidente dell’Unitalsi Salvatore Pagliuca.

Anche via social network arrivano le rassicurazioni alle famiglie da parte di qualche sambenedettese con lodi alla Protezione Civile Francese che sta gestendo la situazione in maniera ottima.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.149 volte, 1 oggi)