MARTINSICURO – Dopo la vicenda mensa, il Pd di Martinsicuro torna all’attacco affidando ad un comunicato una nuova stilettata alla giunta Camaioni. Le critiche riguardano la poca trasparenza partecipazione che, secondo i democratici, sta caratterizzando l’operato di questa amministrazione, ma non mancano nemmeno attacchi sul piano spiaggia, disavanzo di bilancio ed ex cinema Ambra.

“Quando si dice rispettare le promesse – si legge sul sito dei democratici truentini – L’amministrazione Camaioni, che doveva brillare per partecipazione e trasparenza (a chiacchiere), si dimostra più opaca che mai.

La questione mensa è solo l’ennesima dimostrazione che per praticare la partecipazione non basta affidare a qualcuno la delega relativa, ma è assolutamente necessario che tutti insieme si faccia uno sforzo concreto per renderla effettica.

Si stravolge la spiaggia e non si ascolta nessuno, si distraggono i soldi destinati alla riqualificazione dell’Ex Cinema Ambra senza chiedere ai cittadini se questa fosse la scelta più opportuna, si vuole tacere il disavanzo di bilancio oltre 3 milioni di euro e addirittura ci si “arrabbia” se qualcuno lo fa notare, nessuno dei quattro bilanci votati dall’attuale maggioranza è stato minimamente partecipato e/o condiviso con la cittadinanza. La verità? Tutto è, paradossalmente, nelle mani di tre/quattro persone che fanno il bello e il cattivo tempo del nostro Comune.

Allora ci chiediamo (ad esempio sul caso mensa): visto che il pensionamento di una cuoca è fatto notorio da diversi mesi, soprattutto per chi si occupa del personale del nostro comune (nello specifico il SINDACO CAMAIONI), come mai nella commissione mensa svoltasi nel febbraio 2015 – la prima e ultima commissione sull’argomento – non si è discusso di questo problema? Certamente in questa occasione si sarebbero potute prevenire tutte le problematiche che oggi sono state giustamente sollevate dai genitori dei bimbi, che alle porte dell’inizio dell’anno scolastico, si trovano con questa notizia da digerire e basta.

Notizia comunicata in una riunione il 24 settembre alla quale le opposizioni non sono state invitate. Né comunicazione alcuna è stata data alla consigliera Antonini rappresentante per le minoranze nella commissione mensa.

Ci auguriamo che questo ultimo ma ennesimo fatto svegli finalmente dal “torpore” il delegato alla “partecipazione e trasparenza” del nostro Comune.
Una Martinsicuro nuova è possibile.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 158 volte, 1 oggi)