SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ambiente e Salute nel Piceno si scaglia contro la giunta regionale, dopo le contestazioni del Ministero dello Sviluppo Economico alla negazione dell’intesa sul progetto della centrale di stoccaggio del gas.

“Il parere politico è insufficiente per bloccare l’autorizzazione integrale ambientale per il progetto, in quanto i tecnici regionali hanno precedentemente espresso parere tecnico di Via favorevole”.
L’associazione spiega che a questo punto “l’unico modo per bloccare il progetto da parte di Ceriscioli, era e resta la revisione del Via Regionale”.

Tuttavia, dal giorno dell’insediamento il governatore ha sempre rifiutato un incontro sul tema. “Perché non trova il tempo di confrontarsi con noi, come sul finire della scorsa legislatura era stato predisposto dal precedente Presidente? Attendiamo risposta da tre mesi, ed il tempo non passa invano, ma favorisce le nostre controparti, come attestato dall’iniziativa del Ministero”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 703 volte, 1 oggi)