SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per il Gruppo Dilettantistico Canoa-Kayak quella appena conclusasi è stata una stagione piena di iniziative che hanno avuto come filo conduttore il proposito di coniugare la passione per il kayak da mare con l’attenzione per il territorio, sia dal punto di vista ambientale che da quello artistico e culturale.

Tra le attività più significate meritano di essere ricordate l’escursione paesaggistica al lago di Gerosa, la visita alla Riserva Regionale della Sentina, l’omaggio alla natività del Molo Sud.

La manifestazione “Si in kayak”, organizzata in collaborazione con il gruppo Decathlon, è stata, in ordine di tempo, l’ultima in programma e si è svolta domenica 20 settembre presso il Centro Sportivo della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto, in occasione dell’atto di gemellaggio con l’Associazione Martinpescatori di Martinsicuro.

Nonostante le previsioni meteo non lasciassero presagire una giornata tranquilla, il raduno canoistico ha visto la partecipazione di oltre 70 kayakers provenienti dalle Regioni Marche e Abruzzo. La numerosa e colorata flotta partita dal Centro Sportivo della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto ha effettuato l’escursione fino al porticciolo di Martinsicuro, dove è stata accolta da una folta delegazione di pescatori che ha dato prova di grande ospitalità e generosità, mettendo a disposizione le proprie strutture e garantendo approdo e ricovero in tutta sicurezza.

All’interno del porto stesso, presso l’Ecomuseo del mare e della pesca, alla presenza di alcuni rappresentanti delle Amministrazioni comunali e delle Capitanerie di Porto delle due cittadine costiere, con una semplice ma suggestiva cerimonia, le due Associazioni hanno stretto un patto di amicizia e di reciproca collaborazione.

Accomunate dall’amore per il mare, le due Presidenti donne, Adele Mattioli per la Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto e Franca Ferreri per la Martinpescatori di Martinsicuro, si sono impegnate, per nome e per conto dei Soci delle due Associazioni, ad essere veicolo privilegiato di diffusione dello spirito e dei valori della gente di mare e a mantenere sempre alta l’attenzione per la cura, tutela e valorizzazione degli ecosistemi costieri e marini dei rispettivi territori.

La giornata si è conclusa con un simpatico e allegro momento conviviale, occasione per brindare insieme, con l’auspicio di ripetere a breve la bellissima esperienza.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)