SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un po’ più al centro, un po’ meno a sinistra. L’attuale maggioranza, che nel 2016 punterà a confermarsi alla guida del Comune di San Benedetto, potrebbe perdere per strada Sinistra Ecologia e Libertà.

Nel corso delle consultazioni svolte dal Pd in settimana, i vendoliani sono stati i più critici. Non sono mancate obiezioni nei confronti dei possibili candidati sindaco (Perazzoli su tutti), ma anche sull’opportunità di ampliare la coalizione all’Udc e a Marco Calvaresi.

Il Pd non intende accettare veti, soprattutto da partiti dieci volte più piccoli a livello di bacino elettorale. E c’è chi ricorda a Sel il “regalo” concesso nel 2011, quando nonostante la mancata promozione in Consiglio di suoi rappresentanti, fu comunque assegnato a Luca Spadoni l’importante assessorato alla Viabilità.

Nel direttivo di domenica, i democrat sono tornati sul discorso delle regole. Il punto di incontro è ancora lontano e la discussione verrà affrontata nel giro di dieci giorni dall’Unione Comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 311 volte, 1 oggi)