SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con una riunione operativa svoltasi questa mattina, venerdì 18 settembre, in sala Giunta, è stato dato il via alla fase sperimentale del progetto “Decoro Urbano”. Secondo un calendario che verrà definito nelle prossime settimane, personale comunale e delle aziende che gestiscono i servizi pubblici interverrà in modo coordinato su tutti gli ambiti di singole vie della città che richiedono manutenzione.

Si procederà quindi alla pulizia delle caditoie da parte della Ciip, dei graffiti su superfici pubbliche e private (previo consenso dei proprietari) e del restauro della segnaletica stradale da parte dell’Ams, alla riverniciatura, laddove necessaria, dei pali della pubblica illuminazione da parte di Cpl Concordia, alla manutenzione, se occorrerà, al ripristino degli arredi urbani (panchine, cestini portarifiuti), al diserbo delle strade e al taglio dell’erba nelle aree verdi da parte dei competenti servizi comunali. In ultimo interverranno uomini e mezzi della Picenambiente per lo spazzamento, il lavaggio e la sanificazione di marciapiedi e strade. Ovviamente la Polizia Municipale, che coordina le attività, disporrà i divieti di sosta nelle aree interessate.

Le prime vie coinvolte dal progetto saranno Leopardi, Mentana e Spinozzi nella settimana dal 5 al 10 ottobre. “Prima di programmare i successivi interventi – dichiara il sindaco Giovanni Gaspari – vogliamo capire se la tempistica che ci siamo dati è congrua. Riprendiamo così un progetto già attuato alcuni anni fa in zone periferiche del territorio comunale, adesso ci concentreremo, nella fase iniziale, sul centro ma l’obiettivo è quello di estendere l’iniziativa a tutta la città”.

“Probabilmente le fasi successive – dichiara il vice sindaco e assessore al decoro urbano Eldo Fanini – vedranno l’apporto dei migranti che, su base volontaria, potremo utilizzare secondo quanto previsto dalla convenzione stipulata ieri con la Prefettura di Ascoli Piceno. Inoltre, poiché è fondamentale preservare il lavoro che andremo a svolgere, metteremo subito all’opera gli eco – accertatori, le figure che saranno istituite con l’approvazione della relativa delibera prevista nel Consiglio comunale di questa sera e che affiancheranno gli agenti di Polizia Municipale in borghese appositamente assegnati al servizio di controllo delle norme in materia di igiene e decoro urbano”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 529 volte, 1 oggi)