PORTO SAN GIORGIO – Blitz della Polizia. E’ stato denunciato all’autorità giudiziaria L.S., nato a Cerignola nel 1973 ma da anni residente nel Fermano, perché resosi responsabile del reato di furto aggravato.

I poliziotti lo aveva infatti controllato nelle vicinanza dell’ospedale di Porto San Giorgio mentre armeggiava con fare sospetto vicino ad uno scooter poi risultato di sua proprietà.

Durante il controllo dei documenti gli agenti si sono accorti che nel vano sella c’era un borsone con all’interno indumenti ginnici da donna di cui L.S. non ha saputo giustificare la presenza.

Dall’esame dei documenti all’interno del borsone è emerso che erano di proprietà di una donna residente a Monte Giberto, che, opportunamente contattata,  ha confermato di aver subito nella mattinata il furto del suo zaino sportivo custodito all’interno dell’autovettura.

Ad aggravare ulteriormente la posizione di L.S.  sono poi giunti gli accertamenti effettuati dal Posto di foto segnalamento della Polizia Scientifica in Commissariato che hanno evidenziato impronte digitali dell’indagato sul vetro interno della portiera dell’autovettura della derubata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 412 volte, 1 oggi)