SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuto giovedì 17 settembre, in Municipio, una nuova riunione tra vertici dell’Amministrazione e della Cicli Integrati Impianti Primari – Ciip spa per verificare lo stato di attuazione delle opere in itinere e di quelle programmate in città.

Al tavolo c’erano per il Comune il sindaco Giovanni Gaspari, l’assessore ai lavori pubblici Leo Sestri e la vicepresidente del Consiglio comunale Giulietta Capriotti, i dirigenti Farnush Davarpanah e Catia Talamonti, i tecnici Nicola Antolini, Sandro Vittori e Antonio Cameli; per la CIIP il presidente Giacinto Alati e i tecnici Giulio Felicetti, Carlo Ianni e Antonio Serena.

La Ciip ha reso noto che da martedì 8 settembre sono ripartiti i lavori per la rete fognaria di piazza San Giovanni Battista. La ditta esecutrice sta intervenendo su via Calatafimi, poi procederà nel tratto di via Roma utilizzando uno specifico macchinario che assicurerà una maggiore efficienza del cantiere. Nel ribadire l’insoddisfazione della città per la lungaggine dei lavori, il sindaco Gaspari ha raccomandato alla CIIP una vigilanza stretta sull’andamento dell’opera affinché almeno quest’ultimo cronoprogramma venga rispettato.

Entro l’anno partiranno gli interventi sui sottoservizi propedeutici alla realizzazione del nuovo lungomare nord. Saranno completamente rinnovate le condotte delle docce a mare del tratto di lungomare compreso tra l’Albula e la “zona Las Vegas”, da sempre in sofferenza durante l’estate, e nel tratto di lungomare compreso tra l’Albula e via Pola (interessato dal primo stralcio di riqualificazione del lungomare) sarà realizzato il sistema di condotte per le acque bianche fino ad oggi inesistente. Infatti le caditoie non funzioneranno più a dispersione ma le acque piovane, anziché finire nel terreno come accade ora verranno convogliate attraverso condotte nei torrenti Albula e delle Fornaci. Contestualmente la Ciip effettuerà una verifica sulla funzionalità delle condotte per le acque nere.

Per quanto concerne il completamento e la ottimizzazione della rete nera e/o mista della zona di via Val Tiberina, è stata espletata la procedura di gara e i lavori, del valore di un milione di euro, sono stati aggiudicati dalla ditta Simeone. La consegna del cantiere ci sarà a fine settembre e il lavori potranno partire ad ottobre.

Nei primi giorni di agosto sono stati completati i lavori di via Vomano compresi nel progetto più ampio di via Toti per un importo di 140 mila euro. Prima dell’inizio del secondo stralcio, dello stesso importo, la Ciip intende verificare la funzionalità dell’intervento già eseguito che, secondo i tecnici Ciip, potrebbe essere già risolutivo.

In zona Ragnola è in fase di completamento il collettore fognario e l’impianto di sollevamento. E’ stata completata la condotta premente e scarico e la vasca di sollevamento, è in corso di realizzazione del canale scolmatore di via Monteconero. La fine dei lavori, affidati all’impresa Eurobuilding, è prevista per metà ottobre. Si stanno completando anche i lavori di realizzazione del collettore fognario a sud del campo di atletica, attualmente stano interessando il piazzale antistante la Chiesa Sacra Famiglia, necessari per il raddoppio del collettore di via Monteconero. Sempre su via Monteconero è terminata la pulizia del collettore.

La Ciip deve poi sostituire una vecchia condotta scatolare in via Voltattorni che ultimamente crea notevoli disagi a causa degli interventi di riparazione. Il progetto definitivo è stato redatto ed è in attesa di approvazione dall’AATO Marche n. 5. L’inizio dei lavori è previsto entro il 2015 e solo dopo la conclusione il Comune potrà procedere all’asfaltatura, già programmata e finanziata, della via.

Infine nella zona Marina di Sotto è terminato l’intervento sul sottopasso di via Virgilio: qui il Comune si è impegnato ad acquistare una nuova pompa di sollevamento, quella esistente risale al 1969 e non è più efficiente. E’ inoltre in corso di definizione il progetto di convogliare le acque meteoriche provenienti dall’Autostrada in via Santa Lucia.

“Era un incontro indispensabile – dichiarano Gaspari e Sestri – sia per fare il punto sui progetti in corso, sia per programmare quelli futuri. Abbiamo chiesto alla Ciip, ringraziandola per l’intensa collaborazione con il Comune, celerità negli interventi che da troppo tempo la città sta aspettando, come quello di piazza San Giovanni Battista, e indispensabili come quelli necessari prima di dare il via alla riqualificazione del nuovo lungomare. Contiamo molto sui lavori in via Val Tiberina per offrire una soluzione definitiva al problema degli allagamenti in quella zona”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 426 volte, 1 oggi)