SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella notte tra il 13 e il 14 settembre la Polizia di San Benedetto del Tronto ha proceduto all’arresto di una 34enne rumena resasi responsabile di oltraggio, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

I poliziotti erano intervenuti presso un noto locale d’intrattenimento serale situato sul lungomare su richiesta degli addetti alla sicurezza. Hanno accertato che la donna, evidentemente alterata da una serata di eccessi, stava dando in escandescenza sfogandosi con violenza contro gli addetti del locale. Gli agenti sono stati aggrediti sia verbalmente sia fisicamente. La stessa, in preda ai fumi dell’alcol, infatti, oltre a proferire una serie d’irripetibili insulti si è scagliata con calci e unghiate contro gli agenti tanto che è risultato molto difficile immobilizzarla. Uno dei poliziotti, al termine dell’attività, è stato costretto a recarsi presso il Pronto Soccorso.

La donna è stata fermata, ammanettata e portata al Commissariato, dove per il suo comportamento è stata tratta in arresto e condotta presso il carcere femminile di Teramo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.393 volte, 1 oggi)