TERAMO – La festa per la conclusione della stagione estiva “Un Capodanno di Fine Estate” a Teramo è stata in parte rovinata da un brutto episodio. Alle 3 del 13 settembre un 24enne teramano, V.G., al passaggio di una pattuglia della Polizia in piazza Martiri della Libertà ha immediatamente iniziato a inveire con termini di violenza e minacce di morte nei confronti dei poliziotti.

Doveva “covare” rancore contro le forze dell’ordine da qualche tempo e, tra i fumi dell’alcool, ha approfittato dell’occasione per la “bravata” davanti a molte persone che ancora erano presenti nel centro cittadino. Alla richiesta degli agenti dei documenti, il giovane, perseverando nel grave atteggiamento, ha tentato la fuga.

Bloccato, ha avviato una colluttazione per divincolarsi con calci e pugni, procurando a un poliziotto ferite e contusioni al volto e a un ginocchio.

E’ finito in Questura lo “show” di tarda notte di V.G. che, tratto in arresto per minaccia grave, oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e ubriachezza molesta, è stato posto a disposizione della Procura di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.306 volte, 1 oggi)