SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Chiamato in causa, Piero Celani risponde al Pd che aveva addebitato alla vecchia Provincia tutte le responsabilità per il mancato avvio del progetto della bretella collinare.

“Io ci avevo lavorato per diversi anni – attacca l’ex inquilino di Palazzo San Filippo – era lì ed era fattibilissimo. Ma ora non se ne parla più. Il sindaco Gaspari e D’Erasmo adesso tacciono, con Ceriscioli il vento è cambiato, porta lontano e affievolisce le voci”.

Già un anno fa, Celani riferì di aver proposto più progetti nel corso di riunioni svolte a San Benedetto, in Provincia ed in Regione, senza però ottenere risposte dall’ente rivierasco. “Non ho mai avuto alcun riscontro, né in un verso né nell’altro”.

Da ottobre 2014 in Provincia è tornato a governare il centrosinistra e nulla è cambiato. D’Erasmo garantì un accordo col Comune di Grottammare entro un mese e mezzo. Il risultato è stato invece un silenzio tombale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 699 volte, 1 oggi)