MARTINSICURO: Facibeni 6, Lanzano, Piunti 6, Alessandroni 6, Carboni 6, Cucco 6(1’ st De Cesaris 6), Di Giorgio 7, Farinelli 6, Mastrojanni 6,5( 36’ st Ruggieri sv), Coccia 6, Picciola 6 ( 22’ st Galli 6). A disp. Tronelli, Piemontese, Latini, Vagnoni. All. Di Fabio

ACQUA&SAPONE: D’Amico 6, Buonafortuna 6, Di Biase 5,5, Maiorani 6(34’ st Palumbo sv), Erasmi 6, Piccioni 6, Musto 6, Di Donato 6(39’ st Corti sv), Del Gallo 6, Marrone 6,5, Pagliuca 6. A disp. D’Andrea, Guardiani, Minutolo, D’Alessandro, Bardhi. All. Naccarella

Arbitro: Alleva di Teramo 6,5 ( Marziani – Mazzocchetti)

Reti: 10’ pt Coccia, 3’ st, 28’ st Mastrojanni, 9’ st Del Gallo, 19’ st Marrone

Note: Ammoniti Picciola, Coccia, Buonafortuna. Angoli 4 – 4, spettatori 250 circa, recupero 2’ , 4’ st.

MARTINSICURO – Il Martinsicuro non stecca alla prima di campionato e supera 3-2 al Comunale l’Acqua&Sapone Montesilvano 3-2. Vittoria con brivido perchè gli ospiti, sotto di due reti, riescono a riacciuffare il pari prima del definitivo 3-2 di Mastrojanni, autore di una doppietta all’esordio.

Locali subito in vantaggio al 10’ con un colpo di testa di Coccia, lasciato libero a centro area, che raccoglie il cross di Di Giorgio e supera D’Amico. I biancazzurri di mister Di Fabio ontrollano la gara e vanno vicini al raddoppio con Mastrojanni che gira al volo a centro area con D’Amico che vola alla deviazione. Il primo acuto ospite affidato alla conclusione da fuori di Buonafortuna con la palla che termina a lato.

Ad inizio ripresa i locali raddoppiano con Mastrojanni dopo un assolo di Di Giorgio, oggi immarcabile,  che arriva fino a fondo campo per rimettere la sfera all’indietro per la conclusione vincente del centravanti. Sembra che la partita sia in cassaforte per il Martinsicuro ma al 9’ gli ospiti accorciano grazie ad un’ingenuità della difesa che porta Del Sordo davanti a Facibeni con il centravanti che non fallisce l’occasione. Passano dieci minuti e i pescaresi pareggiano quando sulla sinistra affondano portando alla conclusione in diagonale Marrone che mette la sfera in rete. Reazione di orgoglio dei biancazzurri  che al 28′ tornano in vantaggio . Ancora il folletto Di Giorgio va via sulla fascia e mette un insidioso traversone, D’Amico smanaccia malamente  la sfera che viene raccolta da Mastrojanni che mette dentro la doppietta personale. Gli ospiti cercano il pareggio ma Facibeni non corre grossi pericoli, anzi, sono i locali a sfiorare il quarto gol allo scadere quando vanno in contropiede con Di Giorgio e Galli. L’azione però sfuma.

Il triplice fischio dell’ottimo Alleva fa esultare il pubblico biancazzurro che si gode il primo posto in classifica.

Luigi Di Egidio (presidente): “Grande partita dei miei ragazzi, nonostante qualche brivido di troppo. Se riusciremo a mantenere sempre alta la concentrazione e i piedi ben saldi a terra potremo dare fastidio a tutti”

Daniele Coccia: “Non poteva esserci inizio migliore: la squadra che vince e io che segno il primo gol del campionato nel mio paese con una cornice di publico che spero possa aumentare domenica dopo domenica (ma sta a noi far venire la voglia di venire allo stadio) abbiamo dimostrato che abbiamo gli attributi per giocarcela con tutti ma appena molliamo la concentrazione diventiamo una squadra vulnerabile.  Dobbiamo lavorare tanto e non dobbiamo mai essere sazi di migliorare.  Una dedica alla mia famiglia e il mister (ieri il suo compleanno) del mio gol. Un ringraziamento anche alla società  per la fiducia che spero poter ripagare sempre nel migliore dei modi (sicuramente la nostra maglia alla fine delle partita sarà sempre sudata)”.

Guido Di Fabio (allenatore): “Un bel regalo di compleanno. Bravi i ragazzi a reagire dopo il pareggio. Abbiamo rischiato per via di un errore individuale perdendo quella tranquillità che avevamo avuto fino al 2-0. Dobbiamo lavorare ancora molto, ma siamo stati bravi a ricompattarci e a credere di poter ancora vincere la gara”.

Saverio Mastrojanni:Sono contento per i gol anche perché ci hanno dato la vittoria. Iniziare così era quello che mi auguravo, ora devo solo continuare a lavorare per dare sempre il massimo“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 464 volte, 1 oggi)