SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si va verso la conferma del senso unico in via Ferri. Prima di ufficializzare la decisione, l’amministrazione comunale attenderà metà settembre quando incontrerà una rappresentanza del quartiere San Filippo Neri.

Un confronto che però non dovrebbe portare a rivoluzioni. Il Comune appare infatti soddisfatto di questi mesi di prova e anche le lamentele dei residenti si sono col tempo ridotte. Anzi, in molti appoggiano la nuova disposizione, sottolineando la ritrovata tranquillità della via e la disponibilità di maggiori parcheggi rispetto al passato.

Il senso unico ha portato ad una riduzione del traffico e al miglioramento della situazione all’incrocio con via D’Annunzio. Inoltre, la realizzazione di un dosso all’altezza dell’uscita dalle scuole ha diminuito corposamente la velocità delle vetture che percorrono la strada.

Riattivare il doppio senso causerebbe nuove spese per la segnaletica orizzontale ed il riavvio delle polemiche con i negozianti di Via Marsala, proprio ora che la situazione si è stabilizzata.

Prima dell’estate, l’assessore Spadoni affermò: “Le due strade sono complementari. Adesso la circolazione è più regolare, sono meno i punti di conflitto”.

Se c’è un rammarico in Municipio è piuttosto quello di aver abbandonato in corsa il progetto della pista ciclabile a ferro di cavallo che avrebbe interessato proprio via Ferri e Marsala, oltre che via Manzoni.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 795 volte, 1 oggi)