ANCONA – Le intere giornate del primo e 2 settembre sono state caratterizzate da un’intensa attività di controllo da parte della Polizia Ferroviaria, nelle stazioni ferroviarie delle regioni di Marche, Umbria e Abruzzo coordinate dal Compartimento Polizia Ferroviaria di Ancona, competente nel territorio.

L’operazione denominata “Clean Stations” è stata promossa dalla Presidenza Italiana dell’Unione Europea e ha visto coinvolte tutte le Forze di Polizia dei principali Paesi dell’Unione.

L’attività posta in essere dagli uomini della Polfer che, per l’occasione, si sono avvalsi della collaborazione di alcune unità cinofile, con l’impiego di 113 operatori della specialità ha portato complessivamente all’identificazione e controllo di 364 viaggiatori, due persone indagate di cui una per possesso di droga ai fini di spaccio, 134 treni controllati, 25 stazioni ferroviarie controllate e 112 bagagli controllati.

E’ risultato particolarmente soddisfacente  il riscontro positivo ottenuto in tema di percezione di sicurezza da parte di tutti i viaggiatori e lavoratori delle Ferrovie dello Stato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 691 volte, 1 oggi)