PORTO SANT’ELPIDIO – Operazione dei carabinieri nella tarda serata del primo settembre. I militari hanno eseguito una perquisizione domiciliare nei confronti di B. S., pregiudicato di Porto Sant’Elpidio per cercare armi in suo possesso. Sono state rinvenute due pistole scacciacani, a salve, che sono state sequestrate.

B. S. avrebbe minacciato poco prima con una di queste armi P. S., tossicodipendente e pregiudicato del luogo, per un litigio avvenuto nella mattinata del primo settembre. Nel corso delle operazioni P. S., verosimilmente sotto una crisi di astinenza, si è presentato sotto casa dell’antagonista inveendo e minacciando con una lametta il figlio di costui. Nel frattempo si era procurato dei tagli sugli avambracci prima di essere bloccato dai carabinieri.

E’ stato portato all’ospedale di Fermo dove fortunatamente non sono state segnalate conseguenze gravi. E’ stato ricoverato nel reparto psichiatrico. P. S. dovrà rispondere di minaccia aggravata mentre B. S. dei reati di porto abusivo di strumenti atti ad offendere e minacci aggravata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.016 volte, 1 oggi)