GIULIANOVA – Orrore sull’autostrada. All’alba del primo settembre sono stari rinvenuti resti di un cadavere di una donna lungo la corsia di emergenza sull’A14 nei pressi di Giulianova, direzione nord al confine con Mosciano Sant’Angelo.

Alcuni automobilisti hanno allertato la Polizia Autostradale di Pescara. I resti della sfortunata donna (testa, bacino e gambe) sono stati recuperati e saranno analizzati per l’identificazione. Indagini in corso.

AGGIORNAMENTO  Identificati i resti ritrovati sulla corsia di emergenza sull’A14 tra Giulianova e Mosciano Sant’Angelo. Appartengono a una 19enne di Tortoreto che avrebbe compiuto oggi gli anni. Secondo una prima ricostruzione ed alcuni elementi investigativi sviluppati, è verosimile che nella notte la ragazza abbia raggiunto un cavalcavia vicino e si sia lanciata dallo stesso. “Il violento impatto sul suolo, ovvero direttamente su parti di veicoli (Tir e autotreni) potrebbe aver provocato lo smembramento in varie parti del corpo” affermano dalla Questura di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.917 volte, 1 oggi)