GROTTAMMARE – In vista della riapertura delle scuole il 14 settembre fervono i lavori negli edifici scolastici di Grottammare affinché si presentino al meglio all’appuntamento. Le maestranze comunali, una ditta esterna e anche associazioni di volontariato stanno mettendo in pratica il programma stilato nei giorni scorsi dalla consigliera delegata alle Politiche scolastiche Lina Lanciotti, dall’Assessore alla Qualità urbana Stefano Troli e dal Dirigente scolastico dell’ISC Leopardi Maurilio Piergallini, i quali hanno valutato le richieste provenienti dai referenti dei singoli plessi e dettato le priorità.

L’impresa Sagi di Bonanni Giorgio di Offida ha iniziato i lavori, affidatigli dal Servizio Manutenzioni del Comune, per il completamento del risanamento del tetto di copertura della scuola materna di via C. Battisti. Tali lavori si sono resi necessari per l’eliminazione di alcune infiltrazioni d’acqua verificatesi nei mesi scorsi durante le piogge più intense e avranno un costo complessivo di 15 mila euro.

Gli operai comunali, coordinati dal capo operaio Domenico Vallorani e coadiuvati anche dagli autisti scuolabus, sono impegnati nella ritinteggiatura di refettori, corridoi e alcune aule nei plessi scolastici di Ischia I e Ischia II. Poi passeranno ad un accurato controllo e alle piccole riparazioni degli impianti elettrici, idraulici e di riscaldamento e alla sistemazione, potatura e pulizia dei giardini scolastici.

Un prezioso aiuto è stato fornito anche da alcune associazioni di volontariato messesi in gioco: gli scout dell’Agesci hanno ridipinto e sistemato i giochi in legno della scuola materna di via Battisti; sempre nella stessa scuola i volontari dell’Associazione “I Care” insieme al gruppo “La banca del tempo”, coordinati dal consigliere Bruno Talamonti, hanno sistemato il verde del giardino e tinteggiato le pareti esterne; nel plesso di via Toscanini alcuni papà del “Comitato genitori” hanno collaborato con gli operai comunali per la messa a punto di scaffalature nella stanza destinata ad archivio storico dell’Istituto Comprensivo.

Sono stati inoltre acquistati arredi, per un totale di 3 mila euro, funzionali per la classe 1^ A della scuola primaria plesso G. Speranza che adotterà un nuovo metodo sperimentale, basato sulla teoria delle intelligenze multiple e sui principi seguiti dalle scuole del Reggio Children Approach, per promuovere e proporre una scuola nuova. In particolare, una libreria acquistata dal Comune verrà montata sul corridoio ed utilizzata anche dalle altre classi a tempo pieno.

“A fine stagione spremiamo tutte le forze per preparare al meglio gli edifici nei quali i piccoli grottammaresi trascorreranno gran parte della loro giornata – dichiarano il sindaco Enrico Piergallini e l’assessore Stefano Troli – Per apprendere meglio occorrono luoghi migliori e noi, nonostante la limitatezza delle risorse economiche e umane, cerchiamo di fare il possibile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 337 volte, 1 oggi)