SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Avere una proprietà così forte economicamente è una rivoluzione copernicana, quasi non mi sembra vero”. Maurizio Compagnoni parla di Sambenedettese mostrando finalmente un ottimismo che mancava da anni: “Resta da vedere cosa accadrà col ripescaggio, ma di base siamo tutti più sereni, alle spalle c’è una proprietà solida”.

Il telecronista Sky, che sabato sera sarà impegnato a San Siro per Milan-Empoli, ricorda come le ultime estati fossero predominate dalla preoccupazione e dall’incertezza: “Di questi tempi in passato si stava tutti lì a capire se ci si iscriveva o meno. Al di là di tutto, quella attuale è una base di partenza fantastica”.

E a proposito del possibile recupero dei rossoblu di Fedeli in Lega Pro, Compagnoni rievoca un precedente: “Ricordiamoci della Serie B a 24 squadre. Pareva un’ipotesi assurda, poi furono costretti a ufficializzarla. Se fai una B a 24 puoi pure immaginarti una Lega Pro a 20. Tra l’altro, mentre la prima idea non era prevista nel Noif (Norme Organizzative Interne Figc, ndr), la seconda lo è”.

In caso di reale ripescaggio, occorrerà tuttavia un mercato ad hoc: “Speriamo abbia il tempo per costruire la squadra, non puoi farla in due giorni. Anche se D’Ippolito la fece in due giorni e a momenti andavamo in B”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 7.408 volte, 1 oggi)