TERAMO – Giornata impegnativa, quella del 26 agosto, per la Polizia. I poliziotti di Teramo hanno effettuato una perquisizione personale nei confronti di H. A., 39enne albanese, residente del luogo. E’ stata rinvenuta della cocaina dal peso complessivo di circa 2,8 grammi suddivisa in quattro involucri avvolti da una pellicola di cellophane. E’ seguita la perquisizione nell’abitazione dell’uomo dove è stato trovato un bilancino di precisione. Inoltre è stata rinvenuta una busta di plastica ritagliata delle stesse caratteristiche del materiale utilizzato per confezionare le dosi di cocaina pronte per essere cedute ad assuntori locali. H.A., dopo le formalità di rito, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio.

Nella mattinata del 26 agosto il personale dell’U.P.G.S.P. transitando lungo corso San Giorgio, ha controllato due giovani appiedati che si dirigevano verso piazza Martiri della Libertà. Alla richiesta dei documenti identificativi i giovani hanno manifestato segni di nervosismo. I due sono stati accompagnati in Questura per più accurati accertamenti e sottoposti a perquisizione personale. All’interno degli slip di uno dei due giovani, F. M., 20enne teramano, sono stati rinvenuti otto involucri termosaldati contenenti hashish. Altri frammenti della stessa sostanza erano contenuti all’interno di una busta di plastica occultata all’interno di un pacchetto di sigarette dentro la tasca sinistra dei pantaloni indossati dal ragazzo. La sostanza sequestrata pesava circa 8,79 grammi. I poliziotti hanno effettuato anche una perquisizione domiciliare presso l’appartamento di F. M. che ha dato esito negativo. Il giovane è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 680 volte, 1 oggi)