GROTTAMMARE – E’ stato fatto brillare intorno alle 11.42 del 27 agosto l’ordigno bellico ritrovato durante le fasi di spegnimento del vasto rogo in zona Montesecco divampato alle prime ore del 14 agosto.

La bomba, residuo del secondo conflitto mondiale, è stata trasportata nella zona dell’ex cava di ghiaia situata nell’area di San Francesco a Grottammare.

Presenti al momento dello scoppio gli artificieri, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri, la Polizia Municipale, Protezione Civile, personale sanitario del 118 e un discreto capannello di curiosi.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.605 volte, 1 oggi)