SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’amministrazione comunale si defila e non interverrà alla Piazzetta Democratica, l’incontro pubblico organizzato dal Pd in programma a settembre. Sindaco e assessori saranno invitati, ma non verranno inseriti nell’elenco dei relatori.

La decisione è stata presa dalla segretaria Gregori e dallo stesso Gaspari durante la prima riunione del direttivo di martedì sera. Se da una parte si eviterà la passerella dell’anno scorso, dall’altra appare singolare la decisione del primo cittadino di mettersi da parte e non confrontarsi direttamente con la cittadinanza.

Gli incontri in Piazza Pazienza dovrebbero svolgersi il 4, 5 e 6 settembre. Tuttavia ad oggi non sono stati ufficializzati i temi delle serate, non sono stati contattati gli ospiti e non sono stati mandati in stampa i manifesti che annunciano l’evento. Per questo motivo si sta pensando ad un rinvio di sette giorni (11, 12 e 13).

Tra gli altri argomenti non mancheranno approfondimenti sull’emergenza immigrati e sull’Europa. Da capire se e in quale occasione interverrà il presidente della Regione, Luca Ceriscioli.

Con un tweet, Gaspari ha invitato la vicesegretaria nazionale del partito Debora Serracchiani, già apparsa qualche giorno fa alla Festa dell’Unità di Urbino. Contatti avviati anche con l’europarlamentare Enrico Gasbarra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 743 volte, 1 oggi)