MARTINSICURO – Grande successo per le tre manifestazioni (Tsunami dance festival, Anfiteatro suona il rock e Olè el Toreador) andate in scena nella prima metà di agosto e che hanno visto una grande partecipazione di cittadini e turisti.

Tre eventi, nati quest’anno sotto la buona stella del connubio tra pubblico e privato, che sembrano essere destinati a diventare nel tempo appuntamenti imprescindibili dell’estate truentina.

Ritorno in grande stile per Olè el Toreador, dopo un anno di assenza. La corrida in salsa truentina ha animato la rotonda Las Palmas il 12 e 13 agosto facendo registrare il tutto esaurito fino a tarda notte. Grande soddisfazione da parte della Pro Loco di Martinsicuro, organizzatrice dell’evento, che quest’anno ha stretto una fortunata partnership con l’amministrazione comunale.

“Ormai questa manifestazione è diventata una tradizione dell’estate martinsicurese – dice Massimo Clementoni, vice presidente della Pro Loco – ed è giusto che l’Olè un evento comunale, è un patrimonio che ogni anno deve continuare a crescere grazie al lavoro dei nostri volontari e del Comune”.

Era all’esordio “L’Anfiteatro suona il rock“, una due giorni di musica, birra e arrosticini, organizzata dal comitato del quartiere Anfiteatro in collaborazione con l’amministrazione comunale di Martinsicuro. Il 12 agosto sono andati in scena “I Pupazzi”, storica rockband, mentre il giorno seguente è stato il turno degli “Stonefree”.

“Un ringraziamento doverso al sindaco, agli assessori e allo staff che ha permesso di realizzare una vera e propria festa – il commento del comitato – Un Anfiteatro gremito di persone e che vuole ripetersi ancora perché è stato un Anfiteatro che ha regalato orgoglio, divertimento e tanto rock”.

Alla quarta edizione era invece lo Tsunami dance festival, organizzato dall’associazione Mar.te. Due giorni, 6-7 agosto, con musica dance al molo nord, che hanno visto anche un dj contest dedicato a Claudio Pietrangeli, il parrucchiere dj scomparso improvvisamente nel 2013. Grande affluenza di pubblico per la manifestazione e interessanti sviluppi per i prossimi anni.

“Quarta edizione e sempre grandi soddisfazioni – dice Attilio D’Ambrosio, presidente di Mar.te – Ringraziamo tutti i partecipanti e coloro che ci hanno sostenuto e che continuano a credere in questo evento. Un plauso a tutti i componenti dell’associazione ed una tirata di orecchie ai grandi assenti della prima serata dedicata alla memoria di Claudio Pietrangeli. Abbiamo fatto dello Tsunami Dance Music Festival un brand, il prossimo anno, viste le molte richieste che abbiamo ricevuto,  cercheremo di esportarlo in altri Comuni della costa.”

“Questa stagione si è caratterizzata da un bel connubio tra settore pubblico e associazioni locali – dice l’assessore al Turismo, Massimo Corsi – Durante i mesi invernali si è stabilita tutta la programmazione estiva e ci si è accordati su questioni altamente burocratiche da superare tramite l’assessorato e la parte organizzativa alle singole associazioni.

Il calendario estivo ha visto una riduzione dei costi del 15% circa sul totale speso del 2014, ma si è preferito contribuire al mantenimentodelle singole associazioni, formate da tanti volontari della nostra città.

Faccio i miei complimenti a tutte le associazioni che si distinguono anno dopo anno per la forza di volontà per far si che tutto vada per il verso giusto senza nessun interesse economico. A ottobre sicuramente ci sarà un reso conto e una prima stesura per il 2015.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 690 volte, 1 oggi)