MARTINSICURO – In seguito alla crisi idrica che sta colpendo Martinsicuro, il sindaco di Martinsicuro, Paolo Camaioni, ha inviato una diffida alla Ruzzo Reti, società che gestisce la rete idrica nel Teramano.

Nella lettera, partita nella giornata di martedi 11 agosto, il primo cittadino intima alla Ruzzo di ripristinare le normali condizioni di erogazione dell’acqua.

Il guasto della condotta idrica – si legge nella missiva – seppur ripristinato in tempi celeri, arreca tuttora disagi a molte abitazioni e attività del territorio, con particolare riferimento al centro urbano e sul lungomare Europa, dove insistono numerose attività turistico-ricettive.

Il sottoscritto, timoroso del perdurare della carenza idrica e delle conseguenze nefaste che potrebbe portare anche in termini di depauperamento delle condizioni igieniche, diffida la società Ruzzo ad attivarsi, senza indugio, al ripristino delle condizioni normali del servizio avendo cura di adoperarsi, laddove fosse necessario, con l’ausilio di autobotti certificate.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 401 volte, 1 oggi)