SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Abbiamo appena appreso da Webcalcio (clicca QUI) che è stata eliminato il versamento a fondo perduto di 500 mila euro per essere ripescati in Lega Pro. La notizia è interessante per cui abbiamo chiamato il presidente della Samb per sentire un suo parere.

“Siamo contenti per la nuova apertura perché noi abbiamo già fatto tutto quello che serve per essere iscritti in Lega Pro senza naturalmente i 500 mila euro che prima servivano, adesso non più. Posso quindi tranquillamente affermare che noi, qualsiasi cosa accadrà non ci preoccupiamo perché non abbiamo lasciato nulla di intentato. Sono favoriti Taranto e Monopoli vista la defezione del Castiglione? Non saprei ma di società in grado di versare in pochi giorni una fidejussione di 400 mila euro e 100 mila di sicrizione, come noi abbiamo già fatto, non credo che ce ne siano molte”

Per questo motivo i tempi per iscriversi sono stati spostati al 24 agosto…

“Staremo a vedere, se saranno sufficienti. Di più io non posso fare. Ricchiuti? Ci ha detto che sta aspettando la risposta della sua squadra di appartenenza. Domani sarò a San Benedetto”

Di certo la nuova decisione della Lega Pro scatenerà ricorsi di ogni tipo e tutti probabilmente a ragion veduta. Sono proprio curioso di sapere quello che succederà. Si sta andando oltre ai soliti accomodamenti all’italiana. Che casino! Scusate il termine ma uno più adatto non lo trovo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.906 volte, 1 oggi)