MONTEPRANDONE – In piazza dell’Aquila, cuore pulsante del centro storico di Monteprandone, troneggia l’allestimento urbano a protezione della temporanea area pedonale. Piccoli giardini zen, pedane, panchine rigorosamente in legno, il cui colore si integra con le sfumature del vecchio incasato, sono il tratto distintivo dell’arredo urbano voluto dall’Amministrazione Comune per qualificare la piazza storica.

Il progetto #lapiazzabella nasce nell’estate 2014 e gode di un successo immediato: abitanti del centro storico, turisti e moltissimi giovani hanno apprezzato l’arredo urbano che ha dato nuova linfa  al vecchio incasato,  presentandosi diverso, più bello e riqualificato.

“L’idea di fondo è quella di poter disporre di strutture multifunzionali, le cui forme sono particolarmente attente ad un inserimento “dolce” nel contesto e consentire di ospitare diversi “contenuti”.” afferma Sergio Loggi il vice sindaco con delega alla valorizzazione del centro storico. “La piazza diventa luogo così accogliente e luogo privilegiato di incontro, per ragazzi, adolescenti e giovani del nostro territorio, si qualifica anche come luogo e occasione di iniziative creative e ricreative.”

Per quasi un mese, dal 5 al 30 agosto, piazza dell’Aquila torna a cambiare temporaneamente volto per una vivibilità diversa, un’area a misura d’uomo che, consegna un’immagine omogenea del borgo, nel rispetto dell’ambiente e del centro storico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 647 volte, 1 oggi)