SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’amministrazione rivede l’ordinanza del 4 giugno scorso riguardante il funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro. Il Comune, “viste ed esaminate le osservazioni pervenute in merito da parte di associazioni di categoria e privati”, ha ampliato l’orario di gioco dalle otto alle dodici ore complessive, passando dalle 10-13 e 18-23 del precedente provvedimento al continuativo 13-una di notte.

Si conferma lo stop all’apertura h24 delle attività, con l’orario che sarà valido tutti i giorni, festivi compresi.

All’epoca, il sindaco Gaspari spiegò che l’ordinanza rientrava nelle politiche adottate dall’amministrazione “volte, per quanto possibile, a contrastare i fenomeni di patologia connessi al gioco compulsivo, agendo in stretto contatto con le strutture sanitarie pubbliche e avviando collaborazioni con cooperative impegnate sul fronte delle dipendenze”.

L’iniziativa è destinata alle sale scommesse, sale Vlt e sale bingo, oltre che a tutte le slot collocate in bar, ristoranti, alberghi, esercizi commerciali, ricevitorie e rivendite di tabacchi.

In questo modo, viene a scomparire la fascia mattutina a favore di quella notturna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)