SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con l’approvazione della manovra di  bilancio avvenuta il 31 luglio in Consiglio comunale, sono state approvate, tra le altre cose, anche le aliquote della Tasi (tassa sui servizi indivisibili, pagata dai proprietari di abitazione principale) e Tari (il tributo sullo smaltimento dei rifiuti). Contestualmente sono stati approvati anche i criteri per ottenere le agevolazioni nel pagamento di questi tributi.

Per quanto riguarda la Tasi, per i proprietari di abitazione principale e relative pertinenze che hanno rendita catastale complessiva inferiore a 600 euro e un Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) inferiore a 12 mila euro, è prevista una detrazione di 252 euro fino alla concorrenza dell’imposta dovuta. Per coloro che hanno una rendita catastale sempre inferiore a 600 euro e un Isee compreso tra 12 mila e 16 mila euro, è invece prevista una detrazione del 30%.

Per quanto riguarda la Tari, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti, viene concessa una detrazione del 30% a tutte le famiglie che hanno un Isee inferiore a 16 mila euro.

Inoltre, viene prevista un’esenzione massima di mille euro nel pagamento della tassa rifiuti per le nuove imprese che apriranno entro il 30 settembre.

In tutti questi casi bisognerà presentare un’apposita domanda entro il prossimo 30 settembre, utilizzando i modelli disponibili sul sito www.comunesbt.it (area tematica “Tributi”) o presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico o ancora presso l’ufficio Tributi.

L’Isee deve essere stato rilasciato dopo il primo gennaio 2015: chi non lo avesse, deve richiederlo ai Centri di assistenza fiscale abilitati.

Per informazioni: tel. 0735-794550 e-mail tributi@comunesbt.it  o Ufficio relazioni con il pubblico (tel. 0735794555 – e mail urp@comunesbt.it).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 433 volte, 1 oggi)