SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Abbiamo appena letto il comunicato della Sambenedettese Calcio, a nome di Gianni Moneti, nel quale viene smentita la notizia da noi pubblicata stamattina. Prendiamo nota quindi che alla Sambenedettese Calcio nessuno ha offerto denaro, pare 300 mila euro, per acquistare l’intero pacchetto azionario. O meglio nel comunicato si dice che “vengono tenuti giornalmente una moltitudine di contatti e che domani si recherà a trovare la squadra nel luogo del ritiro” noi non abbiamo affermato che lui domani andrà in altra parte. Ne prendiamo atto nella speranza che domani i diretti interessati possano affermare il contrario perché a noi risulta che addirittura ci sarebbe stato un pre-accordo. Confermiamo anche che “Ad oggi non è stata firmata nessuna cessione parziale o totale delle quote societarie“. Basta attendere per saperne di più.

Una cosa del comunicato, però, un po’ mi intriga. Quando si diceSi smentisce inoltre di aver mai ricevuto proposte o incontrato direttamente o indirettamente alcun incaricato o amministratore di una nota azienda produttrice di attrezzature ginniche o di aver mai incontrato imprenditori italo-americani che operano nel campo caseario”. Non mi risulta infatti che nel nostro articolo è stato scritto che il pretendente è un imprenditore di attrezzature ginniche o addirittura italo-americani che operano nel campo caseario. Se la smentita riguarda loro siamo perfettamente d’accordo perchè nell’articolo è scritto molto chiaramente che l’imprenditore è del Centro Italia e che è da diverso tempo nel mondo calcio. Cosa c’entrano le attrezzature ginniche o il campo caseario? Mi sembra una smentita parziale che nulla ha a che fare con quanto è stato detto a Riviera Oggi. Giornale che non può essere menzionato per cose che non la riguardano. Domani magari sarà tutto più chiaro anche se per noi lo è stato anche oggi. La società è di Moneti e decide lui cosa farne, che voglia però far passare noi per bugiardi non possiamo accettarlo.

Ecco il testo della smentita pubblicata sul sito della società rossoblu in merito all’articolo pubblicato in data odierna su Riviera Oggi

“La S.S.D. Sambenedettese in merito all’articolo del 30.07.2015 pubblicato sul sito Riviera Oggi specifica che da mesi il Presidente Giovanni Moneti tiene incontri con una moltitudine di imprenditori al fine di ampliare la base societaria, ricevendo diverse proposte in tal senso ed anche per l’acquisizione totale della società.
Il Presidente ha sempre ribadito l’obiettivo di voler ampliare la base societaria, qualora ci siano i requisiti richiesti, la compatibilita’ e la comune volonta’ di intenti nel creare un futuro stabile e solido per la Sambenedettese. Ha inoltre sempre dichiarato che è pronto a fare un passo indietro qualora un imprenditore serio che abbia le capacità economiche e sportive per acquisire la Sambenedettese si facesse avanti.
Ad oggi non è stata firmata nessuna cessione parziale o totale delle quote societarie e domani il Presidente Giovanni Moneti sarà a Serravalle di Carda, nel ritiro della Sambenedettese insieme ai ragazzi dei mister De Patre e Matricciani.
Si smentisce inoltre di aver mai ricevuto proposte o incontrato direttamente o indirettamente alcun incaricato o amministratore di una nota azienda produttrice di attrezzature ginniche o di aver mai incontrato imprenditori italo-americani che operano nel campo caseario.
E’ ovvio e scontato che una società sana come è attualmente la Sambenedettese, con la possibilità di un ripescaggio dopo il ricorso contro la FIGC in merito ai criteri per i ripescaggi in Lega Pro, con l’imminente messa a norma dello splendido Stadio Riviera delle Palme e la tradizione calcistica di una piazza come San Benedetto del Tronto, susciti grande interesse nei confronti della nostra società da parte di imprenditori ed operatori del mondo del calcio”

Il Presidente
Giovanni Moneti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.763 volte, 1 oggi)