ANCONA – Mercoledì 22 luglio, presso il Teatro delle Muse di Ancona, si è svolta l’iniziativa finale del progetto “Città sostenibili e amiche dei bambini e degli adolescenti” promosso dal Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza in collaborazione con la Regione Marche, Unicef Italia, Legambiente Marche e Ufficio Scolastico regionale.

Nell’occasione, quale riconoscimento dell’impegno profuso in attuazione degli obiettivi espressi nel protocollo d’intesa sottoscritto dall’amministrazione comunale, è stata consegnata al Comune di San Benedetto del Tronto, così come agli altri Comuni presenti,  “La scultura dei diritti” raffigurante un albero, simbolo della crescita e dello sviluppo.

Il progetto prevedeva infatti che gli Enti aderenti si impegnassero, appunto con la sottoscrizione di un protocollo, ad attuare una serie di obiettivi tra cui l’istituzione di un Osservatorio Permanente Comunale sulla qualità della vita dei bambini e degli adolescenti.

In questi mesi l’Osservatorio non solo si è costituito con l’adesione di numerosi attori del privato sociale operanti nel territorio, rappresentanti dei genitori e Unicef, ma ha svolto un prezioso ruolo per individuare gli interventi necessari a promuovere la diffusione di una cultura dei diritti dei minori e degli adolescenti e per la diffusione di buone pratiche sulla qualità della vita dei cittadini.

Una sintesi degli interventi che la città ha realizzato per promuovere una città a misura di bambino e di adolescente è stata graficamente rappresentata in un tabellone curato da uno dei componenti l’osservatorio, Federico Paci, ed esposto nell’atrio del Teatro delle Muse dove si è svolta la cerimonia.

“Le città che hanno aderito al progetto hanno dimostrato grande spirito di iniziativa e notevole sensibilità al tema – dichiara l’assessore alle politiche sociali Margherita Sorge – noi in particolare abbiamo dimostrato che la sinergia tra pubblico e privato sociale può davvero produrre grandi risultati anche per la tutela dei minori. L’augurio che faccio a tutti noi è che la nuova Giunta Regionale, sulla base della grande progettualità che è stata messa in campo con questa iniziativa, si impegni a potenziare la costruzione di un sistema di governo locale impegnato ad attuare i diritti dei bambini e degli adolescenti. Un ringraziamento – conclude Sorge – voglio rivolgerlo a tutti i componenti dell’Osservatorio, e in particolare a Antonino Armata e  Federico Paci per la realizzazione del manifesto Il Comune di San Benedetto del Tronto ….si racconta“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)