SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venticinque minuti di spettacolo a partire dalla mezzanotte, come da tradizione. La Festa della Madonna della Marina chiude i battenti con gli immancabili fuochi artificiali, a conclusione di dieci giorni di celebrazioni cittadine.

Pure stavolta doppia postazione di lancio: il molo sud e una chiatta galleggiante situata in prossimità delle prime scogliere del lungomare.

Il sindaco Gaspari ha seguito l’appuntamento dal moletto del Circolo Nautico Sambenedettese. Assieme a lui l’assessore Sorge, la vicepresidente del Consiglio Capriotti e il consigliere regionale Urbinati.

“Per me è l’ultima volta da primo cittadino”, ha detto Gaspari. “Ho seguito dieci edizioni, è un record e ne vado orgoglioso. Quando nel 2006 arrivammo la Festa della Madonna della Marina era ridotta ai minimi storici. Alla processione in mare partecipavano appena dieci imbarcazioni, ora sono cinquanta. E’ tornata ad essere la festa delle feste”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.732 volte, 1 oggi)