SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Polizia di Stato, alle prime ore del 25 luglio, ha tratto in arresto C.G., nato nella Repubblica Dominicana nel 1979 e domiciliato a San Benedetto del Tronto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Durante un controllo lungo via Torino a San Benedetto del Tronto da parte di un equipaggio della Volante del Commissariato e una pattuglia della Polizia Stradale, intorno alle 2 è stato intimato l’alt a un ciclomotore.

Il conducente, alla vista degli agenti, non si è fermato e ha tentato di darsi alla fuga facendo una manovra molto rischiosa. L’uomo comunque ha perso il controllo del mezzo ed è caduto nella vicina isola spartitraffico.

Gli agenti hanno notato che in quel momento il conducente aveva cercato di disfarsi di qualcosa gettando a terra un involucro di stoffa di colore blu. Recuperato dai poliziotti, è stato verificato che all’interno erano occultati nove ovuli di cellophane termosaldati contenenti cocaina per un peso complessivo di 5,6 grammi.

Dopo aver controllato l’uomo e il ciclomotore, la perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del cittadino extracomunitario dove sono stati trovati altre tre dosi di cocaina pronte per lo spaccio e tutto il materiale per confezionarle (bilancino di precisione, involucri di cellophane e necessario per chiuderle) e una grande quantità di acido borico utilizzato notoriamente dagli spacciatori per “tagliare” lo stupefacente e aumentare i margini di guadagno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.801 volte, 1 oggi)