SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mare e pallone. Mai binomio fu più azzeccato per la riviera adriatica, nell’estate più bollente dell’ultimo decennio.

Calciatori in attività e non, allenatori, arbitri e giornalisti sportivi hanno scelto la costa marchigiana ed abruzzese per trascorrere in totale relax le agognate vacanze.

Ferie finite da un pezzo per Mattia Destro, separato in casa alla Roma ma sempre a suo agio a San Benedetto. Stessa storia per Giacomo “Jack” Bonaventura. Il milanista è in ritiro dal 4 luglio, tuttavia prima di tornare a sudare agli ordini di Sinisa Mihajlovic non si è sottratto all’affetto dei tifosi in riva al mare, tra autografi e selfie.

Habitué delle spiagge sambenedettesi pure Walter Novellino, protagonista nel Milan della Stella nella stagione 1978-1979. Per lui ferie in famiglia, nella speranza di sedersi su una nuova panchina dopo la rottura dello scorso inverno col Modena.

Per la categoria dei fischietti non sono passati inosservati due protagonisti della Serie A: Daniele Doveri e il teramano Gianpaolo Calvarese, a cui si aggiunge ovviamente l’ascolano Emidio Morganti, che sarà membro dell’Organo Tecnico della Can A anche nel 2015-2016.

Ad Alba Adriatica ha invece fatto capolino Luca Marchetti, volto di punta di SkySport 24. Immerso negli intrighi del calciomercato, il giornalista umbro ha tirato il fiato concedendosi qualche giorno di pausa tra una trattativa e l’altra.

Che dire infine di Dario Hubner, avvistato in un noto campeggio di Martinsicuro. Nel 2002 conquistò il titolo di capocannoniere della massima serie a pari merito con lo juventino David Trezeguet. Macchina da gol in provincia tra Brescia e Piacenza, sfiorò la grande squadra nel luglio 2003 quando partì col Milan per la tournée americana. Il tesseramento però non andò in porto e Hubner si accasò senza troppa fortuna all’Ancona, rimanendo nel club dorico per appena cinque mesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.050 volte, 1 oggi)