LIDO TRE ARCHI – La massiccia presenza delle forze dell’ordine, messe in campo con apposite ordinanze del Questore di Ascoli Piceno su input del Prefetto di Fermo, ha consentito agli agenti di poter intervenire in maniera più veloce e incisiva su diversi episodi che si sono verificati soprattutto nella zona costiera, e che hanno visto contrapporsi gruppi di cittadini nordafricani.

Non ultimo l’episodio del 20 luglio verificatosi nei giardini di Lido Tre Archi dove è stata segnalata una discussione tra extracomunitari. Sul posto sono giunte pattuglie della Squadra Volante e del Reparto Prevenzione Crimine che hanno rintracciato un cittadino magrebino ferito che ha rifiutato le cure mediche. Grazie alle nuove strategie operative è stato possibile l’immediato intervento da parte della Polizia di Stato che, nell’arco di pochi minuti, ha ripristinato la sicurezza dell’area.

La zona in questione è stata oggetto recentemente di ripetuti controlli molto incisivi da parte del personale della Polizia anche in relazione all’episodio di violenza accaduto il 19 luglio inerente all’accoltellamento di un italiano da parte di un cittadino extracomunitario. L’episodio è sotto inchiesta da parte della Polizia Giudiziaria per identificare l’autore e definire bene i contorni della vicenda.

Parallelamente la Divisione di Polizia Amministrativa della Questura e del Commissariato di Fermo, ha messo in atto un’operazione di verifiche analitiche sugli esercizi pubblici e sulle attività di raccolta di scommesse sportive che condurrà in tempi brevi a importanti risultati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 554 volte, 1 oggi)