SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vomito sul marciapiede, bottiglie di vetro scagliate a terra e specchietti di auto divelti. Questo il risveglio dei residenti delle vie Palestro, Volturno e Aspromonte domenica mattina, testimoniato dalla galleria fotografica realizzata dal vicepresidente del Comitato di Quartiere Marina Centro, Giovanni Filippini.

Alla lista si è aggiunto anche l’imbrattamento di diverse mura e vetrine della zona, con i residenti che tornano ad invocare maggiore tutela e controlli.

Le proteste per la cosiddetta movida molesta hanno riguardato anche il lungomare. In questo caso nessun atto vandalico, bensì l’esplosione di fuochi artificiali in spiaggia attorno alle 4.30. Un episodio che ha indispettito diversi abitanti e albergatori del posto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.164 volte, 1 oggi)