PORTO SAN GIORGIO – Attimi di tensione in mare nella mattinata del 17 luglio. Intorno alle 9.30 è giunta alla Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto una richiesta d’intervento da parte di un peschereccio albanese al largo di Porto San Giorgio. Un cavo dell’imbarcazione si era infilato nell’elica e ciò non permetteva il prosieguo della navigazione.

Sul posto è giunto un battello della Guardia Costiera a verificare la situazione e mettere in sicurezza l’area. E’ intervenuto in seguito un sommozzatore privato per conto del peschereccio che ha rimosso il cavo dall’elica. L’imbarcazione ha proseguito senza problemi la propria navigazione.

Soddisfatto per l’intervento il Comandante Sergio Lo Presti che tiene a ricordare alla cittadinanza e alle imbarcazioni il numero 1530, attivo 24 ore su 24, per qualsiasi richiesta d’intervento o soccorso in mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 300 volte, 1 oggi)