Torna nella sua nona edizione il Maremoto Festival, la manifestazione organizzata dalla cooperativa “O.per.O” con il contributo dell’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto. Il Festival, avendo ottenuto un ottimo riscontro con il pubblico fin dalle prime edizioni, è ormai diventato un importante punto di riferimento soprattutto per i giovani, turisti e non. Maremoto, infatti, è ormai diventato rilevante all’interno del panorama non solo regionale, ma anche nazionale.

Nei giorni che vanno dal 23 al 26 luglio, presso l’area dell’ex galoppatoio in zona Porto, è possibile assistere all’esibizione di artisti e gruppi tra i migliori nel panorama musicale pop, rock, elettronico, indie, reggae e rap nazionale. Le quattro giornate saranno infatti dedicate ognuna a un genere differente, unendo nuove tendenze e gruppi storici.

La manifestazione, a ingresso libero, ha da sempre ospitato gruppi che sono poi diventati assai noti in tutta Italia; quest’anno la serata d’apertura “Maremoto Implacabile“, organizzata in collaborazione con l’associazione “Implacabile – Giacomo Antonini”, è dedicata al rock dinamico con particolare attenzione alla scena rock locale. Ad esibirsi saranno infatti gruppi provenienti dalle nostre località (La Sonda, I Superflui, Startrash, Rosafante ed InnerShine) prima della band dei Giuda, special guest della serata. Ogni band nel corso dell’esibizione eseguirà un riarrangiamento di un brano in tributo di Giacomo Antonini assegnato dall’ass. Implacabile.

La seconda serata “Maremoto indie-rock” vedrà esibirsi i Luminal, gli Stan’s Law ed infine i Management del dolore post-operatorio, gruppo post punk italiano. Ad aprire la terza serata la band marchigiana dei Tema per nona, in seguito Francesco Di Bella & Ballads Cafè e per concludere Ghemon, talentuoso artista hip hop italiano. Nella serata conclusiva, dedicata come ogni anno alle sonorità ska, reggae e soul, sul palco saliranno i Rainska e The Bluebeaters.

La convenzione con l’Ostello IPSIA gestito dall’associazione “SordaPicena” permette ai turisti di soggiornare a San Benedetto nei giorni del festival al prezzo di soli 20 euro al giorno.

Il Maremoto cura  anche l’aspetto artistico “per occhi”, in collaborazione con la giovane associazione culturale “UFO – Unidentified Female Organization“, con esposizioni, writing, live performance e video installazioni prima, durante e dopo i concerti.

Il Festival non trascura neanche il programma per pance e bocche: tutti i giorni dalle 19 alle 20.30 con l’Aperitivo Maremosso, dalle 20.30 con Pan de Coca, La Campofilone e Il Mastio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 705 volte, 1 oggi)