SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Clamoroso dietrofront: il Festival Argentino si farà e si svolgerà dal 6 al 10 agosto. La location sarà quella tradizionale dell’ex galoppatoio, dove per cinque giorni la faranno da padroni cibo, balli e musica tradizionali del Paese sudamericano.

Il caso era venuto alla luce una settimana fa. Gli organizzatori di “Que Rico” avevano contestato la mancata comunicazione della soppressione dell’evento da parte del Comune e ritenuto offensive le dichiarazioni del sindaco in occasione della presentazione del cartellone di Scenaperta.

“Abbiamo limitato l’uso indiscriminato dell’ex galoppatoio – aveva detto Gaspari – cercando di ridurre gli appuntamenti, alzando la qualità e tenendo anche conto delle esigenze dei ristoratori”.

Evidentemente il Festival Argentino non rientrava nella black-list, con l’ente che nei giorni scorsi aveva tirato in ballo difetti di comunicazione tra gli uffici.

Sorridono a metà i promotori, che però dovranno rinunciare al 50% delle serate in programma, dato che “Que Rico” sarebbe dovuto cominciare originariamente il primo di agosto. In cambio, l’amministrazione ha dato il via libera per la conclusione al lunedì (anziché la domenica), quando si svolgerà l’estrazione della lotteria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.057 volte, 1 oggi)