SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel suo piccolo, può definirsi un evento storico per la città: il privato proprietario del manufatto ha finalmente dato il via libera stamane alle opere di demolizione del chiosco per la vendita di frutta e verdura che si trovava sul marciapiede sud di via Monfalcone, in prossimità dell’incrocio col  lungomare, almeno dagli anni ’50.

I lavori dovrebbero concludersi entro pochissimi giorni e restituire al transito pedonale uno degli accessi più utilizzati alla zona mare. Un nuovo punto vendita, probabilmente destinato al commercio di altri generi alimentari, sorgerà sul lungomare, a poche decine di metri, in uno spazio appositamente destinato allo scopo dal Comune con variazione catastale e allestito a cura del nuovo proprietario.

“Ci siamo trovato ad affrontare una complessa vicenda – spiega l’assessore all’urbanistica Paolo Canducci – pur trovandosi su suolo comunale, infatti, il manufatto aveva sia il titolo edilizio sia la licenza di commercio in sede fissa e per questo, per arrivare allo spostamento, abbiamo dovuto agire d’intesa col proprietario che solo ora ha trovato le condizioni economiche adeguate per far partire i lavori di demolizione. Il nuovo chiosco verosimilmente sarà realizzato dopo l’estate, anche se il permesso di costruire è stato rilasciato oltre un anno fa. Quello che conta però – è la conclusione di Canducci – è che finalmente il marciapiede sia stato sgomberato e che una delle più importanti vie di accesso al lungomare abbia una marciapiede ampio per consentire la libera circolazione anche di persone disabili e passeggini. Un piccolo ma importante traguardo raggiunto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.058 volte, 1 oggi)