SAN BENEDETTO DEL TRONTO-Il termine ultimo per presentare l’iscrizione al Campionato di Serie D e’ il 10 luglio. Di seguito le modalità di iscrizione uscite nel comunicato della LND.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE AL CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE D 2015/2016
(Società aventi diritto)

Hanno diritto a partecipare al Campionato Nazionale di Serie D 2015/2016 le Società che ne hanno conseguito il titolo sportivo ai sensi dell’art. 49 delle N.O.I.F., concorrendo gli altri requisiti previsti dalle stesse norme federali.
L’iscrizione dovrà essere realizzata secondo la modalità on-line attraverso la modulistica inserita nell’apposito link dell’area Società del sito del Dipartimento Interregionale.
Tale procedura è l’unica consentita.

A) ADEMPIMENTI PER L’AMMISSIONE AL CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D: le Società devono, a pena di decadenza, nel periodo compreso dal 6 luglio 2015 al 10 luglio 2015 ore 18.00, formalizzare l’iscrizione al campionato provvedendo, secondo la modalità on-line, alla compilazione definitiva e relativo invio telematico della richiesta di iscrizione al Campionato Nazionale di Serie D e della modulistica allegata. Il termine ultimo per tale operazione è il 10.7.2015 ore 18.00, decorso il quale il sistema non accetterà alcuna operazione relativa alla richiesta di iscrizione.
L’adempimento di cui al punto A) dovrà essere comprensivo, oltre che della domanda, della seguente documentazione:
1) Documentazione on-line (riepilogo costi, organigramma, Presidente e/o Amministratore delegati alla firma).
2) Copia del Verbale della Assemblea nel corso della quale sono state attribuite le cariche sociali per la stagione sportiva 2015/2016, firmato per conformità dal Presidente della Società; ovvero comunicazione di conferma delle cariche sociali nell’ipotesi di mancata variazione delle stesse.
3) Copia statuto sociale vigente (solo per le Società retrocesse dal Campionato di Divisione Unica di Lega Pro, per quelle provenienti dall’Eccellenza Regionale e per quelle che hanno modificato la denominazione sociale già deliberata della F.I.G.C.).
4) L’importo risultante dall’iscrizione on-line riferito alle voci sottoindicate dovrà essere versato a mezzo assegno circolare non trasferibile o bonifico bancario intestati a F.I.G.C. – Lega Nazionale Dilettanti.

L’eventuale bonifico dovrà essere effettuato sulle coordinate di seguito indicate:
BANCA UNICREDIT S.p.A. AG. Roma Po B
VIA SALARIA, 130 – ROMA
IBAN: IT 67 Z 02008 05016 000400030456
(Indicando nella causale: Iscrizione Società stagione sportiva 2015/2016)
(non saranno accettati assegni di conto corrente)

Il versamento di tale importo è da ascriversi ai seguenti titoli:
Tassa associativa € 300,00
Assicurazione tesserati (calciatori + dirigenti) in base al numero degli stessi importo risultante
risultanti al 30/6/2015. Il calcolo sarà determinato automaticamente nella schermata della
procedura on-line
Diritti d’iscrizione Campionato Nazionale di Serie D € 11.000,00
Diritti d’iscrizione Campionato Nazionale Juniores € 2.000,00
(con esclusione delle Società appartenenti alla Regione Sardegna e Sicilia)
Acconto spese € 3.200,00
(a garanzia di eventuali passività sportive)
Nell’ipotesi di versamento a mezzo bonifico bancario dovrà essere allegata la relativa ricevuta; nell’ipotesi di versamento a mezzo assegno circolare dovrà essere allegata copia dello stesso, con spedizione dell’originale a mezzo corriere espresso, nei termini di cui al punto A).

5) Fideiussione bancaria a prima richiesta con scadenza all’11/07/2015 di importo pari a € 31.000,00
sarà possibile effettuare una delle seguenti scelte:
– fideiussione esclusivamente bancaria di € 31.000,00 secondo il modello predisposto dal Dipartimento Interregionale, così come visualizzato on-line, ovvero assegno circolare non
trasferibile di pari importo intestato a F.I.G.C. – Lega Nazionale Dilettanti, ovvero bonifico bancario di pari importo intestato come da coordinate indicate al punto 5);
– proroga all’11 luglio 2016 della fideiussione giacente, secondo il modello predisposto dal Dipartimento Interregionale, così come visualizzato on-line (per Società già in organico nella stagione sportiva 2014/2015).
Nell’ipotesi di fideiussione bancaria ovvero di proroga della stessa dovrà essere allegata nella procedura on line copia del documento rilasciato dall’istituto di credito; con spedizione dell’originale solo a mezzo corriere espresso, nei termini di cui al punto A).
Nell’ipotesi di versamento a mezzo bonifico bancario dovrà essere allegata la relativa ricevuta; nell’ipotesi di versamento a mezzo assegno circolare dovrà essere allegata copia dello stesso, nella procedura on-line con spedizione dell’originale solo a mezzo corriere espresso, nei termini di cui al punto A).
* N.B. > non saranno accettati assegni bancari in sostituzione

6) Nel caso di Società iscritte nel registro delle imprese, la visura camerale aggiornata attestante la vigenza della Società.

7) Per le Società che presentassero alla data del 30/6/2015 debiti di carattere sportivo, un assegno circolare non trasferibile e/o bonifico bancario con valuta per il beneficiario entro il 10/7/2015 intestato a: F.I.G.C. – Lega Nazionale Dilettanti.
Nell’ipotesi di versamento a mezzo bonifico bancario dovrà essere allegata la relativa ricevuta; nell’ipotesi di versamento a mezzo assegno circolare dovrà essere allegata copia dello stesso, con spedizione dell’originale a mezzo corriere espresso, nei termini di cui al punto A).

8) Per le Società del Dipartimento Interregionale, la documentazione attestante il pagamento di quanto dovuto ai tesserati in forza di decisioni assunte dalla Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio 2015 e di lodi emessi entro il medesimo termine dal Collegio Arbitrale presso la L.N.D., nonché di decisioni rese in appello ed ultimo grado dal Tribunale Federale Nazionale, Sezione Vertenze Economiche.

9) Dichiarazione di disponibilità del campo di gioco, secondo il modello predisposto dal Dipartimento medesimo, così come visualizzato on-line, rilasciata dall’Ente proprietario, secondo quanto previsto dall’art. 31 del Regolamento della L.N.D. per la disputa di tutte le gare del Campionato Nazionale di Serie D e di altre manifestazioni ufficiali; ovvero per le Società che hanno stipulato convenzione con gli Enti proprietari dell’impianto per la gestione dello stesso, allegare dichiarazione di disponibilità del campo di gioco sottoscritta dalla stessa, unitamente a copia della convenzione con scadenza non inferiore al 30 giugno 2016.
All’uopo si riporta quanto pubblicato su C.U. N. 98/A del 05/5/2008 della F.I.G.C. inerente la modifica dell’art. 19, punti 1) e 2) delle N.O.I.F. :
– Le Società devono svolgere la loro attività sportiva nell’impianto sportivo dichiarato disponibile all’atto dell’affiliazione.
– L’impianto sportivo di cui al precedente comma 1) art. 19 delle N.O.I.F deve insistere sul territorio del Comune ove le Società hanno la propria sede sociale. Su richiesta della Società, le Leghe, i Comitati e le

Divisioni, in via eccezionale e per fondati motivi, possono autorizzare, secondo la rispettiva competenza, le medesime Società a svolgere le loro attività in impianti diversi. ………..omissis………
L’impianto di gioco dovrà presentare le caratteristiche previste dal Regolamento Impianti Sportivi del Dipartimento Interregionale, con particolare riferimento all’attestazione di agibilità rilasciata dalle Commissioni Comunali e/o Provinciali di Vigilanza.
Si precisa che può essere concessa deroga alle Società per il tempo strettamente necessario all’ultimazione dei lavori, previa indicazione di unico campo alternativo provvisto di agibilità definitiva; in caso contrario dovrà essere chiaramente disposta, da parte dell’Ente proprietario, la concessione della struttura per la disputa di gare “a porte chiuse”.
Nella dichiarazione di disponibilità deve essere indicato che la stessa non potrà essere revocata nel corso della stagione sportiva.

10) Per le Società provenienti dall’area professionistica, comunicazione della Lega Pro e della CO.VI.SOC, attestante la inesistenza di situazioni debitorie nei confronti della F.I.G.C. e dei tesserati, delle Leghe e di altre Società affiliate comprensive di vertenze da deliberare ovvero l’ammontare di eventuali situazioni debitorie esistenti. In tale ultimo caso la Società dovrà allegare ulteriore fideiussione bancaria con scadenza 31/12/2015, secondo il modello predisposto dal Dipartimento Interregionale, così come visualizzato on-line, a garanzia dell’assolvimento delle stesse, di importo pari alla quota debitoria calcolata attraverso le dichiarazioni rese da Lega Pro e C.O.VI.SO.C, come sopra certificato (così come disposto dall’art. 28 comma 2 lettera b) del Regolamento L.N.D.); dovrà essere allegata copia del documento rilasciato dall’istituto di credito con spedizione dell’originale a mezzo corriere espresso, nei termini di cui al punto A).

11) Per le Società provenienti dai Campionati Regionali di Eccellenza, l’attestato sottoscritto dal Presidente del Comitato Regionale di provenienza di inesistenza di pendenze debitorie verso la F.I.G.C., le Leghe, le Società affiliate; gli eventuali saldi passivi dovranno essere, in ogni caso, versati al Comitato Regionale di competenza.
Nell’ipotesi di esistenza di pendenze debitorie verso la F.I.G.C., le Leghe, le Società affiliate, ivi comprese le vertenze divenute definitive entro il 31/5/2015, la Società dovrà garantire, all’atto dell’iscrizione, l’assolvimento della relativa passività.
– L’inosservanza del termine perentorio del 10 luglio 2015 ore 18.00, con riferimento all’adempimento previsto al punto A) (compilazione definitiva della richiesta di iscrizione secondo la modalità on-line a pena di decadenza) comporterà l’esclusione della Società dal Campionato di Serie D 2015/2016.
– L’inosservanza del medesimo termine, per l’invio telematico della documentazione da allegare alla domanda di iscrizione, secondo modalità on-line, al Dipartimento Interregionale, anche con riferimento ad uno soltanto degli allegati previsti dai punti 1), 2), 3), 4), 5), 6), 7), 8), 9), 10) e 11), costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, a seguito di trasmissione degli atti da parte della Co.Vi.So.D, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva con la ammenda di euro 1.000,00 per ciascun inadempimento.

La suindicata documentazione, dovrà inoltre essere integrata da:
– sottoscrizione di delega alla negoziazione dei diritti radiofonici e televisivi, pubblicitari e commerciali alla L.N.D., secondo il modello predisposto dalla stessa ed inviato alle Società, così come visualizzato on-line;
– modello con indicazione coordinate bancarie, partiva I.V.A./codice fiscale e PEC (posta elettronica certificata);
– sottoscrizione di modello che prevede l’obbligo di partecipare alle gare trasmesse in anticipo televisivo insindacabilmente indicate e scelte dal Dipartimento Interregionale di concerto con la Redazione di Rai Sport, così come visualizzato on-line.
La domanda d’iscrizione di ciascuna Società avente diritto, con la documentazione ad essa allegata, dovrà essere trasmessa dalla segreteria del Dipartimento Interregionale alla Co.Vi.So.D, entro il 15 luglio 2015.

RICORSI
La Co.Vi.So.D, entro il 20 luglio 2015, esaminata la documentazione prodotta dalle Società e quanto trasmesso dalle Leghe professionistiche e dai Comitati Regionali competenti, comunica alle Società l’esito della loro istruttoria, inviando copia della comunicazione per conoscenza alla Lega Nazionale Dilettanti e al Dipartimento Interregionale.
A tal fine, le Società hanno l’onere di comunicare alla Co.Vi.So.D, entro il 13 luglio 2015, il numero di fax se diverso da quello della stagione sportiva precedente.
In caso di esito positivo della istruttoria da parte della Co.Vi.So.D, la domanda di ammissione si intende accolta.
Le Società che non sono risultate in possesso dei requisiti richiesti per l’ammissione al campionato di Serie D 2015/2016 ai fini della partecipazione al campionato di competenza 2015/2016 possono presentare ricorso avverso la decisione negativa della Co.Vi.So.D.
Il ricorso deve essere depositato presso la Co.Vi.So.D, – in Piazzale Flaminio n. 9, Roma – entro il termine perentorio del 22 luglio 2015, ore 17.00.
Il ricorso deve essere corredato, a pena di inammissibilità, da una tassa unica di €. 500,00 a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a: F.I.G.C. – Lega Nazionale Dilettanti che sarà restituito solo in caso di accoglimento dei ricorsi, ovvero addebito in conto.
Ferma l’applicazione delle sanzioni previste in caso di mancato adempimento di quanto stabilito ai punti 1), 2), 3), 4), 5), 6), 7), 8), 9), 10) e 11), entro il termine perentorio del 22 luglio 2015 ore 17.00, potranno essere integrati tutti gli adempimenti indicati nei medesimi titoli, eccezion fatta per la richiesta di iscrizione al Campionato Nazionale di Serie D 2015/2016 secondo la modalità on-line.
La documentazione allegata successivamente al termine perentorio del 22 luglio 2015 ore 17.00, non potrà essere presa in considerazione né dalla Co.Vi.So.D né dalla L.N.D. nell’esame dei ricorsi.
La Co.Vi.So.D esprime, entro il 24 luglio 2015, parere motivato alla L.N.D. sui ricorsi proposti.
La decisione sull’ammissione ai Campionati verrà assunta dalla L.N.D. la quale potrà escludere quelle Società che, a seguito di accertamento si siano rese responsabili della presentazione di documentazione amministrativa falsa e/o mendace.

CAMPIONATO NAZIONALE JUNIORES 2015/2016
Alle Società che disputano il Campionato Nazionale di Serie D è fatto obbligo di partecipare con una propria squadra al Campionato Nazionale Juniores, con eccezione delle Società delle regioni Sardegna e Sicilia che hanno l’obbligo di partecipare con una propria squadra al Campionato Regionale Juniores. Le Società di Serie D migliori classificate nei Campionati Regionali Juniores organizzati dai Comitati Regionali Sardegna e Sicilia, conseguono il diritto a partecipare alla Fase Finale del Campionato Nazionale Juniores organizzato dal Dipartimento Interregionale.
Al Campionato Nazionale Juniores possono altresì prendere parte, fuori classifica, – previo parere della Lega di competenza – squadre di Società partecipanti ai Campionati Professionistici di Serie “A”, “B” e Lega Pro che ne facciano richiesta (diritti d’iscrizione forfettaria € 2.000,00 a mezzo assegno circolare non trasferibile più € 2.000,00 acconto spese).
Alle Società iscritte al Campionato di Serie D 2015/2016 non è consentito di partecipare con le proprie squadre Juniores al Campionato Nazionale Berretti organizzato dalla Lega Pro ed a quelle iscritte ai Campionati Regionali non è consentito di partecipare al Campionato Nazionale Juniores.
A tal fine le Società di cui sopra dovranno allegare, secondo la modalità on-line, entro il giorno 10 luglio 2015 ore 18.00, la seguente documentazione:
– dichiarazione di disponibilità di idoneo campo di gioco, rilasciata dall’Ente proprietario, per la disputa di tutte le gare del Campionato Nazionale Juniores 2015/2016, così come visualizzato on-line. In proposito si precisa che le dimensioni minime dei campi di gioco per il Campionato Nazionale Juniores, sono state fissate in mt. 60/65 x 100/105 e comunque nel rispetto di quanto riportato nell’art. 31 del Regolamento della L.N.D.;
– certificato di omologazione del campo, rilasciato dal Fiduciario campi del competente Comitato Regionale della L.N.D. (solo per gli impianti diversi da quelli utilizzati per il Campionato di Serie D).
La mancata partecipazione ovvero la rinuncia al Campionato Nazionale Juniores comporterà a carico della Società l’addebito della somma di € 15.000,00 quale concorso alle spese sostenute per l’organizzazione dell’attività giovanile del Dipartimento Interregionale.

A) Articolazione

Al Campionato Nazionale Serie D – articolato su 9 gironi composti da un minimo di 18 ad un massimo di 20 squadre – partecipano le seguenti 167 Società:

– 122 Società che hanno mantenuto il diritto sportivo all’ammissione, all’esito della passata stagione sportiva 2014-2015;

– 9 Società retrocesse dalla Divisione unica Lega Pro al termine della passata stagione sportiva 2014-2015;

– 35 Società promosse dal Campionato di Eccellenza al termine della passata stagione sportiva 2014-2015;

– Una Società di Eccellenza vincente la Coppa Italia Dilettanti – fase nazionale – della passata stagione sportiva 2014-2015.

In caso di vacanza di organico per la stagione sportiva 2015/2016, nel Campionato di Serie D verrà mantenuto il numero di Società siccome definito all’esito delle procedure di ammissione al Campionato medesimo. Qualora la vacanza di organico del Campionato di Serie D, anche a seguito di “ripescaggi” al Campionato unico di Lega Pro per la stagione sportiva 2015/2016, risultasse superiore a cinque unità, si procederà al completamento dell’organico fino al raggiungimento di un numero massimo di 162 Società partecipanti al suddetto Campionato.

Resta salva l’applicazione dell’art. 52, comma 10, delle N.O.I.F. In appendice all’attività conclusiva di Campionato viene altresì previsto lo svolgimento di gare di play-off e play-out mediante apposite articolazioni che saranno regolamentate in separato Comunicato Ufficiale di successiva pubblicazione, le quali dovranno tenere conto delle disposizioni univoche emanate dal Consiglio di Presidenza della L.N.D.

B) Limiti di partecipazione dei calciatori in relazione all’età

Alle gare del Campionato Nazionale Serie D, ed alle altre dell’attività ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione alla età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2015/2016 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.

Premesso quanto sopra, il Dipartimento Interregionale ha stabilito che, nelle singole gare, le Società partecipanti al Campionato Nazionale Serie D hanno l’obbligo di impiegare – sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più dei partecipanti – almeno quattro calciatori “giovani” così distinti in relazione alle seguenti fasce di età:

– 1 nato dal 1° gennaio 1995 in poi

– 2 nati dal 1° gennaio 1996 in poi

– 1 nato dal 1° gennaio 1997 in poi

Circa i meccanismi e le modalità procedurali attinenti agli avvicendamenti dei cosiddetti “calciatori giovani” è opportuno precisare che le eventuali corrispondenti sostituzioni debbono essere effettuate con calciatori appartenenti alla stessa o altra fascia di età temporalmente successiva. Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di età prestabilite. L’inosservanza delle predette disposizioni sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall’art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva.

C) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare

In deroga a quanto previsto dall’art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipanti con più squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.

D) Adempimenti economico – finanziari ed organizzativi

Tutte le Società sono tenute a perfezionare l’iscrizione al Campionato Nazionale di Serie D secondo i criteri, le modalità ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della partecipazione al Campionato Nazionale di Serie D della stagione sportiva 2015/2016, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nell’apposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Società che:

– non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dall’art. 31, del Regolamento della L.N.D., nonché dal Regolamento Impianti Sportivi del Dipartimento Interregionale;

– risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, della Divisione Calcio a Cinque, dei Comitati, dei Dipartimenti Interregionale e Calcio Femminile o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Società consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ciò a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonché, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anch’esse divenute definitive del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Società devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per l’iscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 47 della L.N.D. del 5 Maggio 2015).

– non versino, all’atto dell’iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dall’apposito comunicato ufficiale.

E) Ammissione al Campionato unico di Lega Pro

Le 9 squadre che, al termine della stagione sportiva 2015/2016, si classificano al primo posto di ogni singolo girone del Campionato Nazionale Serie D, acquisiscono il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Lega Pro, articolato in unica Divisione, della stagione sportiva 2016/2017, purché in possesso dei requisiti d’iscrizione al predetto Campionato, fissati dal Consiglio federale.

F) Retrocessione nel Campionato di Eccellenza

Al termine della stagione sportiva 2015/2016, in ogni singolo girone retrocederanno nel Campionato di Eccellenza Regionale complessivamente quattro squadre così distinte:

– le Società classificate all’ultimo e al penultimo posto;

– 2 Società perdenti le gare di play-out.

G) Fase finale per l’aggiudicazione del titolo di Campione d’Italia Dilettanti.

La formula di svolgimento di detta fase formerà oggetto di apposito e separato Comunicato Ufficiale di successiva pubblicazione, a cura del Dipartimento Interregionale.

SOSTITUZIONE DELLE SOCIETA’ RINUNCIATARIE E NON AMMESSE AL CAMPIONATO DI COMPETENZA

In caso di vacanza negli organici dei Campionati, conseguenti a rinuncia o ad altri motivi, il completamento degli stessi avviene per decisione degli Organi Direttivi del Comitato, della Divisione o del Dipartimento competenti, con la preclusione di “ripescaggi” che consentano ad una Società il doppio salto di categoria nella medesima stagione sportiva o a cavallo tra la conclusione di una stagione sportiva e l’inizio di quella immediatamente successiva. Il meccanismo dei ripescaggi non può, in alcun caso, prevedere la possibilità che una Società neo-promossa ad un Campionato di categoria superiore possa essere ‘ripescata’ – nel passaggio fra la vecchia e la nuova stagione sportiva – al Campionato di categoria ulteriormente superiore, senza disputare, di conseguenza, il Campionato intermedio di competenza determinato dal merito sportivo.

Analogamente, una squadra retrocessa al Campionato di categoria inferiore, non può beneficiare di un ripescaggio che si sostanzi in un doppio salto di categoria rispetto a quella in cui la squadra medesima è scesa per effetto della retrocessione stessa. Per i ripescaggi nel Campionato di Serie D 2015/2016, si terrà conto preliminarmente del disposto di cui al punto A/1, lett. a), del presente Comunicato Ufficiale, nonché della graduatoria appositamente stilata dalla L.N.D. tra le Società perdenti le gare di spareggio-promozione tra le seconde classificate nel campionato di Eccellenza, disputate a conclusione della stagione sportiva 2014/2015, e della graduatoria appositamente stilata dal Dipartimento Interregionale, in via prioritaria, fra le Società perdenti le gare di play-out. Per il ripescaggio al Campionato di Serie D 2015/2016, in caso di vacanza di organico, saranno ammesse in ordine alternato una Società perdente le gare spareggio-promozione tra le seconde classificate del Campionato di Eccellenza 2014/2015, secondo la graduatoria predisposta dalla L.N.D. e una Società retrocessa dalla Serie D, seguendo la graduatoria predisposta dal Dipartimento Interregionale per il Campionato Nazionale Serie D 2014/2015.

Tale alternanza verrà automaticamente ribaltata per le Stagioni Sportive seguenti a quella del 2015/2016, nel senso di stabilire il principio secondo cui il completamento dell’organico del Campionato Nazionale Serie D avverrà con una rotazione automatica, di stagione in stagione, fra le Società inserite nelle rispettive graduatorie predisposte dalla L.N.D. per le perdenti le gare spareggio-promozione fra le seconde di Eccellenza e dal Dipartimento Interregionale per le retrocesse dal Campionato di Serie D. Le Società di Eccellenza che richiedono l’ammissione al Campionato Nazionale di Serie D a completamento dell’organico relativo alla stagione sportiva 2015/2016 devono comunque provvedere a effettuare l’iscrizione al Campionato di Eccellenza 2015/2016, nei termini previsti dai Comitati Regionali di appartenenza. Le Società di Serie C di Calcio Femminile e di Calcio a Cinque che richiedono l’ammissione al rispettivo Campionato Nazionale di Serie B Femminile e di Calcio a Cinque Femminile Serie A, a completamento dell’organico relativo alla stagione sportiva 2015/2016, devono comunque provvedere a effettuare l’iscrizione al Campionato di Serie C 2015/2016, nei termini previsti dai Comitati Regionali di appartenenza.
– See more at: http://www.tuttocalciatori.net/notizie/2015/07/serie-d-le-regole-per-il-campionato-2015-16/#sthash.7PJadU4W.dpuf

SQUADRE CHE HANNO PRESENTATO DOMANDA DI RIPESCAGGIO IN SERIE D:

Scaduto il termine sono arrivate al Dipartimento Interregionale 20 domande di ripescaggio dalle società non aventi diritto.

Come per la Lega Pro anche per la Serie D ci si potrà vedere più chiaro dal punto di vista degli organici per il prossimo campionato 2015/16. Alla scadenza dei termini per la presentazione delle domande di ripescaggio per le società non aventi diritto, il dipartimento Interregionale rende noto che hanno presentato domanda di ammissione al campionato di Serie D i seguenti 20 club qui sotto indicati in ordine alfabetico.

SQUADRE RETROCESSE DALLA SERIE D (NELLA REGULAR SEASON O DOPO I PLAY OUT):
Atletico San Paolo Padova, Castelfidardo, Derthona, Dro, Folgore Caratese, Olympia Agnonese e Vis Pesaro (che si è fusa con il Vismara).

SQUADRE ELIMINATE IN SEMIFINALE O CHE HANNO PERSO LA FINALE DEI PLAY OFF NAZIONALI D’ECCELLENZA:
Castiadas, Città di Scordia, Ghivizzano Borgo a Mozzano, Liventina Gorghense, Monticelli, Sant’Agnello (eliminato in semifinale) e Sporting Città di Fiumicino (eliminato in semifinale).

SQUADRE D’ECCELLENZA CHE HANNO CHIESTO IL RIPESCAGGIO IN SERIE D PUR SENZA AVER PARTECIPATO AI PLAY OFF NAZIONALI:
Casarano, Francavilla, Isola Capo Rizzuto, Legnano, Libertas Molfetta e Tergi Puglium.

Ogni richiesta, con la documentazione allegata, sarà esaminata dalla Co.Vi.So.D, così come previsto dal Comunicato Ufficiale n.166 del 18 giugno 2015, che ne comunicherà l’esito.

La LND ha emanato inoltre la graduatoria di merito dopo la disputa dei playoff per gli eventuali ripescaggi in Lega Pro.


Si riporta, la graduatoria di merito per eventuali ripescaggi al Campionato di Lega Pro 2015/16, a seguito delle delibere del Consiglio Federale pubblicate sui Comunicati Ufficiali n. 327/A del 30/06/2015 e n. 328/A del 30/06/2015 e giusto quanto previsto dal C.U. n. 58 del 28/11/2014 del Dipartimento Interregionale:

1° posto SESTRI LEVANTE (squadra vincitrice dei Play Off Nazionali di Serie D)
2° posto MONOPOLI (perdente finale Play Off Nazionali)
3° posto ALMAJUVENTUS FANO (migliore semifinalista dei Play Off Nazionali – quoziente punti 2,176)
4° posto TARANTO (altra semifinalista – quoziente punti 2,029)
5° posto VITERBESE CASTRENSE (prima squadra eliminata Va fase dei Play Off Nazionali – quoziente punti 2,088)
6° posto DELTA PORTO TOLLE ROVIGO (seconda squadra eliminata Va fase –quoziente punti 1,947
7° posto CORREGGESE (terza squadra eliminata Va fase – quoziente punti 1,894
8° posto ALTOVICENTINO (prima squadra eliminata IVa fase – quoziente punti 2,058)
9° posto POGGIBONSI (seconda squadra eliminata IVa fase – quoziente punti 2,00)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.234 volte, 1 oggi)