SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune patrocina e aderisce alla manifestazione in programma giovedì 9 luglio quando alle 19, in contemporanea con tante piazze italiane per iniziativa del Comitato “Senzatomica”, in Piazza Giorgini a San Benedetto del Tronto, sarà letto il Manifesto di Russell-Einstein, la dichiarazione presentata il 9 luglio 1955 (nel pieno della Guerra fredda) a Londra in occasione di una campagna per il disarmo nucleare e che aveva avuto come promotori Bertrand Russell ed Albert Einstein. I partecipanti sono invitati ad indossare una maglia bianca come simbolo di tutti coloro che dicono NO alle armi nucleari.

Nel documento – controfirmato da altri 11 scienziati e intellettuali di primo piano – Einstein e Russell invitavano gli scienziati di tutto il mondo a riunirsi per discutere sui rischi per l’umanità prodotti dall’esistenza delle armi nucleari.

Tra i redattori del Manifesto vi fu anche Joseph Rotblat, che fu l’unico degli scienziati coinvolti nel progetto Manhattan ad abbandonare il lavoro a causa di contrasti di natura morale. Dopo aver appreso di Hiroshima, Rotblat affermò di essere “preoccupato sull’intero futuro dell’umanità”. Rotblat diresse la conferenza stampa di presentazione del Manifesto a Caxton Hall, a Londra. Fu sua la celebre frase (citata anche quando Rotblat ritirò il Nobel per la Pace nel 1995).

Come ricorda Daniele Santi, Presidente Comitato Senzatomica, in una lettera al Sindaco per chiedere il sostegno del Comune, San Benedetto del Tronto “ha ospitato la mostra Senzatomica ed è stata visitata da tante persone,soprattutto studenti: non possiamo che esprimere, ancora un volta, gratitudine per il sostegno alla campagna Senzatomica. Ma la campagna continua, continuerà fino a che non sarà raggiunto l’obiettivo: l’approvazione di un Trattato per la messa al bando delle armi nucleari”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 329 volte, 1 oggi)