PORTO SAN GIORGIO – Nella giornata di domenica 5 luglio, alle ore 10.17, la Sala Operativa della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto ha ricevuto una chiamata di soccorso da una barca da diporto, riguardante la presenza, a circa un miglio dal porto di Porto San Giorgio, di due persone cadute in acqua da un gommone.

Immediatamente sono stati attivati i soccorsi dalla Capitaneria di Porto che ha inviato sul luogo la Motovedetta CP 538, del dipendente Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio, che operava con il supporto del gommone della Protezione Civile. Giunti sul posto gli addetti hanno notato la presenza di una persona cosciente e di una persona in stato d’incoscienza cui sono stati prestati gli interventi di primo soccorso dal personale medico del C.I.S.O.M., già presente a bordo del gommone “Picchio Mare 1”.

A seguire la Motovedetta CP 538 ha condotto sul posto il personale sanitario del 118, che ha constatato il decesso di una delle due persone coinvolte.

Entrambe le persone coinvolte, rispettivamente di 57 e 63 anni, sono turisti provenienti dall’Umbria.

La Procura di Fermo sta seguendo il caso per stabilire eventuali responsabilità, mentre l’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio si occuperà dell’inchiesta amministrativa per stabilire le cause della vicenda.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.974 volte, 1 oggi)