MONTE URANO – Altro blitz anti droga nella mattinata del 4 luglio. I carabinieri della Compagnia di Fermo hanno rinvenuto all’interno di un’abitazione di Monte Urano cinquanta piante di marijuana. Trovato dai militari anche l’occorrente utile alla coltivazione.

Impianti di aspirazione fumi con filtri anti odore e lampade Uv di tutte le gradazioni. Ogni pianta aveva periodi scanditi e passaggi da una stanza all’altra per dare il meglio di se stessa in tempi di crescita ma soprattutto in qualità. Il materiale era trattato talmente bene da fornire un principio attivo che “sballa” pesantemente. Sono stati posti i sigilli all’abitazione da parte dei carabinieri.

La coltivazione era videosorvegliata tanto da permettere allo spacciatore di controllare l’andamento e la crescita direttamente dalla televisione di casa. B. A., 36enne, è stato arrestato con l’accusa di coltivazione e traffico di sostanze stupefacenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.102 volte, 1 oggi)