SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Emozioni che dal mare hanno raggiunto i cuori degli oltre 300 presenti nella darsena portuale: questa, in sintesi, la Festa della Bandiera Blu e Verde Eco – Schools tenutasi venerdì 3 luglio, in piazzale Pinguino.

Come negli anni passati, le bandiere blu conquistate da San Benedetto sono due, una per la spiaggia e una per l’approdo turistico. Ma la città ha anche ottenuto il vessillo verde “eco – schools”, ovvero la certificazione per le scuole che promuovono la sostenibilità attraverso l’educazione ambientale e la gestione ecologica dell’edificio scolastico. Si tratta di riconoscimenti che vengono consegnati dalla Fee, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale), organizzazione non governativa internazionale fondata nel 1981 con l’obiettivo di diffondere le buone pratiche ambientali.

Dopo l’esibizione del Corpo Bandistico “Città di San Benedetto del Tronto che, da viale Secondo Moretti, ha raggiunto l’area portuale, Angela Speca, presentatrice della serata, ha aperto la cerimonia invitando tutti a guardare verso lo specchio d’acqua antistante il piazzale Pinguino.

“Annamaria”, la lancetta di Marco Paliotti, tipica imbarcazione a remi dell’Adriatico con una vela con su disegnata la Torre dei Gualtieri, ha attraccato alla banchina facendo sbarcare alcuni personaggi cari alla storia sambenedettese interpretati dagli attori dell’associazione “Ribalta Picena”.

Una retara interpretata da Vittoria Giuliani ha declamato una poesia dedicata alla lancetta, Carla Zappasodi nei panni della poetessa Bice Piacentini Rinaldi ha recitato “Sammenedette”, Pietro di Salvatore ha vestito l’abito di Monsignor Francesco Sciocchetti, padre della motorizzazione italiana, Lorenzo Nico ha interpretato Luigi Onorati, ingegnere capo del Comune che ha costruito la “San Benedetto del futuro” progettando il lungomare, la Palazzina Azzurra, il Mercato Ittico e la fontana di piazza Giorgini, Gianluca Cesari ha vestito i panni di uno dei più grandi fumettisti della storia italiana, Andrea Pazienza.

Dopo l’esibizione della “Ribalta Picena”, è stato proiettato il video “Il Profumo del Mare” di Rovero Impiglia e Giacomo Cagnetti, dedicato a tutti quei sambenedettesi che con grandi sacrifici scrivono da sempre la storia della città. Subito dopo si è svolta la cerimonia di consegna dei vessilli alle spiagge, agli approdi e agli Istituti Scolastici Comprensivi sambenedettesi.

Le dirigenti, le maestre e una rappresentanza dei bambini delle scuole cittadine hanno ricevuto la bandiera verde eco – schools, i rappresentanti delle associazioni di categoria balneari (Confindustria Asso balneari, FIBA – Confesercenti, Confcommercio balneari, Itb Italia e Asimprese Italia) la bandiera blu per le spiagge dall’assessore al turismo Margherita Sorge, dall’assessore all’ambiente Paolo Canducci e dal Presidente della Provincia di Ascoli Piceno Paolo D’Erasmo, mentre il Circolo Nautico Sambenedettese e la Lega Navalehanno preso in consegna la bandiera blu per gli approdi turistici dal vice Comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto Giuseppe Marzano.

E’ un lavoro costante quello che si fa all’interno delle scuole – ha dichiarato Canducci – la bandiera verde non è un premio alla carriera, èun riconoscimento che ogni volta ci mette in gioco impegnandoci ad alzare l’asticella più in alto. Per questo non è formale il ringraziamentoa tutti coloro che, nella scuola sambenedettese, per tutto l’anno lavorano affinché anche il vessillo verde sventoli sui nostri istituti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 268 volte, 1 oggi)