MARTINSICURO – Mettono a segno un furto da 8mila euro, tra preziosi e soldi, in un appartamento di via Como a Martinsicuro, ma qualcuno li nota e avvisa i carabinieri.

Tre rom, una donna di 25 anni D.V e due minorenni (G.D di 15 e R.J di 16 anni) sono stati arrestati dai carabinieri per furto aggravato in concorso, dopo un breve inseguimento, conclusosi a Porto D’Ascoli in via Pasubio.

I tre, senza fissa dimora e con precedenti penali, si erano introdotti in un’abitazione di via Como, riuscendo a portar via un bottino di 8mila euro. A notarli, però, un carabiniere in pensione che ha fornito tutti i dettagli del caso ai militari che sono riusciti quindi a seguire e a fermare la Fiat 600 su cui viaggiavano.

La donna, che dovrà rispondere anche di guida senza patente, è stata trasferita nel carcere teramano di Castrogno, mentre i due minorenni sono stati affidati al tribunale de L’Aquila. La refurtiva recuperata è stata riconsegnata ai legittimi proprietati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.344 volte, 1 oggi)