SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Sabrina Gregori ha le ore contate”. Gianluca Pasqualini non molla la presa sulla segretaria comunale del Partito Democratico lasciando intuire la volontà di mettere presto ai voti una proposta di sfiducia verso la coordinatrice dell’Unione.

Il consigliere comunale di Porto d’Ascoli prosegue così la sua battaglia personale, motivata dall’insuccesso di Claudio Benigni alle passate elezioni regionali.

La Gregori aveva reagito alle ultime esternazioni con un piccato messaggio sui social network: “Qualcuno dovrebbe smettere di usarmi per avere visibilitá. Imparare a brillare di luce propria no?”.

Immediata la controreplica di Pasqualini: “Io sono un consigliere comunale al secondo mandato. Lei si è dovuta far raccomandare dal sindaco per aver qualche incarico politico”.

Eppure, al congresso comunale di due anni fa la Gregori la votò anche lui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)