GROTTAMMARE- Finalmente Grottammare ha un catalogo tutto suo, intitolato “Grottammare un mare di…”, curato dall’associazione “Piceno Dmo”. Prima di oggi Grottammare si affidava al consorzio turistico “Riviera delle palme”, insieme alle altre città, per farsi conoscere a livello turistico. Ora, invece, il Comune ha deciso di realizzare un proprio catalogo completamente dedicato alla sua storia e alle sue bellezze.

Le parole dell’assessore al turismo Simone Splendiani: “Oggi si realizza un sogno, Grottammare ha un suo catalogo. E dalla prossima settimana, più precisamente dal 29 giugno al 5 luglio, saremo presenti con il nostro catalogo all’expo di Milano, nel padiglione Italy. Un’ottima opportunità di visibilità per la nostra città. 10.000 le copie che porteremo all’expo.”

Soltanto sfogliando l’opuscolo si rimane affascinati dalla città. E basta leggere nella prima pagina le parole di Franz Liszt “Le sei settimane a Grotta Mare resteranno per me uno dei migliori e più dolci ricordi della mia vita” per amare Grottammare. C’è proprio tutto, dalla storia alla natura, dallo sport agli eventi. Due versioni del catalogo: quella slim con la storia di Grottammare e quella più corposa che include anche l’offerta turistica degli alberghi. “L’opuscolo – ha aggiunto l’assessore Splendiani – è anche un chiaro esempio di collaborazione tra privato e pubblico in quanto tutti gli operatori turistici hanno partecipato alla realizzazione della sua grafica e della sua stampa. Completo anche di immagini suggestive realizzate dal fotografo Dino Cappelletti.

Il sindaco Piergallini: “Due sono le sfide che ci siamo posti: la prima unirci tutti insieme per dar vita a un progetto comune. La seconda sfida è fare in modo che il sistema turistico di Grottammare si ricolleghi ai grandi sistemi turistici online o cartacei come “Marche Maraviglie” o “Borghi d’Italia”. I turisti vogliono vivere un’esperienza autentica e questo opuscolo spiega chiaramente le possibilità e le bellezze che la nostra città offre”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 433 volte, 1 oggi)