PORTO SAN GIORGIO – Nel corso di un servizio di controllo, effettuato nella serata del 25 giugno, i carabinieri hanno intimato l’alt a un’autovettura sospetta condotta da un individuo conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi giudiziari. E’ successo a Porto San Giorgio.

L’uomo, per sottrarsi al controllo, ha accelerato rapidamente costringendo i carabinieri a un pericoloso inseguimento per le vie della città. Poco dopo l’auto è stata fermata e S. W. A., 29enne pregiudicato di origini polacche ma residente ad Altidona, è stato fatto scendere. Il ragazzo era stato colpito, a causa della sua pericolosità sociale da una misura di prevenzione dell’avviso orale, e si è mostrato nervoso al controllo, risultando sprovvisto di patente. I carabinieri hanno trovato all’interno del veicolo numerosi attrezzi dediti allo scasso. Il 29enne non ha dato giustificazioni riguardo al possesso ed è stato sottoposto alla misura del foglio di via obbligatorio dai comuni di Porto San Giorgio e Fermo.

E’ accusato per i reati di guida senza patente, resistenza a pubblico ufficiale, inottemperanza all’invito di fermarsi e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.061 volte, 1 oggi)