MARTINSICURO – I gruppi di minoranza del consiglio comunale di Martinsicuro hanno richiesto ufficialmente al sindaco Paolo Camaioni di indire un consiglio comunale aperto sulla Sicurezza, unico punto all’ordine del giorno. Nel documento si chiede anche che l’assise pubblica si svolga in un’area del quartiere Tronto, dove 20 giorni fa si è consumato l’omicidio di Roberto Tizi.

“A nome di tutti i gruppi consiliari di minoranza – dice Massimo Vagnoni, capogruppo di Progetto Comune – ho presentato una richiesta di convocazione di un consiglio straordinario aperto sulla Sicurezza da tenersi presso un area del quartiere Tronto . La richiesta nasce dalla necessità di mantenere alta l’attenzione su quanto è accaduto e dall’esigenza di fare il punto sulle attività svolte e su quelle ancora da svolgere in merito alla programmazione di un piano di sicurezza sociale, all’eventuale utilizzo di strumenti di vigilanza privata da coordinare con l’operato delle forze dell’ordine.

Ma anche alla costituzione nel bilancio comunale di un adeguato fondo, da destinare al finanziamento e quindi, alla concreta realizzazione delle idonee azioni di contrasto alla criminalità, di contrasto alla devianza sociale, di contrasto allo sfruttamento e alla tratta degli esseri umani. Bisogna anche intervenire sul controllo delle residenze e delle locazioni di immobili da parte di agenzie immobiliari e di privati cittadini, e all’impianto di videosorveglianza.

Mi auguro che la convocazione avvenga nei termini utili per destinare risorse su questo tema nevralgico già in questo bilancio 2015.”

“Ancora una volta – il commento del consigliere Pd Simona Antonini – tutta la minoranza si unisce per essere più vicina ai cittadini. Per migliorare, per migliorarci e recuperare quel senso di Sicurezza necessario per sentirsi comunità. Senso che in questi ultimi tempi sta scemando”.

Intanto, ci sono novità in seno alla maggioranza in consiglio comunale. Il capo gruppo di Città Attiva Marco Ceci si è dimesso per motivi di lavoro. Il suo posto è stato assunto dal consigliere Federico Nardi, mentre al consigliere Silvano Lupacchini va la delega all’Ambiente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)