GROTTAMMARE – Sostegno ai genitori e nuove esperienze per i bambini hanno caratterizzato l’annualità 2014/2015 dei centri ricreativi comunali. Dopo i tradizionali saluti di fine anno, ecco il bilancio delle attività iniziate ad ottobre, tra cui progetti sperimentali realizzati in collaborazione con altri servizi comunali e con associazioni del territorio.

I centri ricreativi comunali hanno accolto oltre 300 utenti,  207 bambini dai 6 agli 11 anni e 99 ragazzi dai 12 ai 18 anni. Le attività si sono svolte nelle due ludoteche Stile libero in via Del Mercato e L’isola che c’è in via Firenze. Ai laboratori tradizionali e ai momenti di gioco, in entrambe le strutture è stato organizzato, grazie alla collaborazione della psicologa Rita Insalata, volontaria del Servizio civile, un servizio gratuito di ascolto e sostegno alla funzione genitoriale che ha registrato 15 accessi.

Numerosi i piccoli partecipanti al laboratorio dedicato alla lettura e allo sviluppo delle capacità narrative e creative, proposto per la prima volta dall’associazione Tandem Interculturale Onlus; larga partecipazione anche per il laboratorio di cucina dolciaria, attivato in collaborazione con le cuoche del servizio mensa scolastica, durante il periodo di Carnevale. In questo caso, “la scuola – come affermano le operatrici delle ludoteche – è divenuta di supporto e  di completamento alle attività ludiche-ricreative offerte dal Comune e allo stesso modo l’attività stessa ha meglio rafforzato il fine ultimo della scuola: formare ed informare, anche su usi  costumi della tradizione locale, trasmettere un saper essere e saper fare”.

La soddisfazione è evidente nelle parole dell’assessore alle Politiche giovanili, Lorenzo Rossi: “Un vivo ringraziamento alle operatrici e ai ragazzi del Servizio civile per aver collaborato a una stagione molto ricca di nuove attività che, tramite il gioco, hanno contribuito alla crescita dei nostri ragazzi e coinvolto i loro genitori in percorsi di consapevolezza. Forti dell’esperienza dell’anno appena concluso, rinnoviamo a tutti l’appuntamento per la riapertura di ottobre”.

L’anno delle ludoteche Stile Libero e L’isola che c’è si è chiuso nel giardino comunale per la prima e nel cortile della scuola di via Alighieri per la seconda, con due feste a tema. Piccoli pirati e ninja hanno animato i due luoghi seguiti dalle rispettive operatrici e collaboratori dandosi appuntamento al prossimo ottobre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)