PESCARA – Si è svolta a Pescara la quinta edizione dell’Ironman 70.3 Italy, decisamente l’evento di Triathlon Internazionale più importante nel nostro Paese. Oltre duemila atleti provenienti da tutto il mondo si sono confrontati sulla media distanza, con 1800 metri di nuoto in mare aperto, 90 km di bici nell’entroterra Abruzzese e 21.1 km di corsa finale nel centro cittadino. Mare mosso, vento e caldo torrido hanno reso ancora più difficile la prova, costringendo molti atleti al ritiro e lavoro straordinario per le unità di soccorso.

La Flipper Eiffel Ascoli ha presentato ai nastri di partenza ben 65 atleti ed ha ottenuto il prestigioso risultato del successo finale nella speciale classifica per Club, in particolare di quella  Internazionale Ironman TriClub Division II, categoria riservata alle società con più di 150 atleti tesserati. La Flipper ha infatti totalizzato il miglior tempo, ottenuto dalla somma dei tempi dei suoi migliori cinque atleti. I “Top Five”: Emanuele Alessiani, Nazzareno Cipollini, Ezio Amatucci, Fabio Cappelletti e Marco Di Geso, tutti con tempo finale inferiore alle 4h e 50′.

Successo completato con sette atleti nei primi 100 della classifica assoluta, quattro qualifiche individuali ottenute per la partecipazione al Campionato del Mondo 70.3 di Zell Am See, in Austria, e il diritto di partecipazione ai Campionati Europei 70.3 per Club a Pola, in Croazia. Intanto, il 2 agosto si vola a Maastricht per un importante Ironman.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 721 volte, 1 oggi)